Che sarebbe stato un mercato infiammato lo si sapeva da tempo, ma che lo sarebbe stato con nomi di questo calibro nessuno lo poteva prevedere. Dopo il colpo che ha fatto infiammare tutta l'Italia, soprattutto la Torino bianconera, il Napoli vuole mettere in cassaforte un grande affare per giocarsi al meglio lo scudetto con la Juve di CR7.

Il Napoli stando ad indiscrezioni (rivelate dalla Gazzetta dello sport) avrebbe già fatto un sondaggio per il bomber del Real Madrid, Karim Benzema. Proprio il tecnico reggiano, Carlo Ancelotti avrebbe contattato il direttore generale madrileno José Angel Sanchez, braccio destro di Florentino Perez.

Non c'è stata una vera e propria apertura alla trattativa ma il giocatore è molto perplesso nel rimanere con la camiseta dei blancos. L'addio di CR7 potrebbe però portare un effetto domino che farebbe allontanare da Madrid anche il francese.

Lo strano tweet di Benzema

"Sono passati 9 anni da quando ho indossato per la prima volta la maglietta del Real Madrid - scrive Benzema -. Grazie al presidente, a tutto il club, ai giocatori e agli allenatori che ho incrociato. Sono orgoglioso di difendere questo stemma ed eternamente grato. Sempre Hala Madrid".

Parole che in molti hanno interpretato come un addio al club spagnolo, ma tutto ciò è stato smentito dall'agente di Benzema che ha detto: "Non è un messaggio di addio.

Karim ha voluto celebrare una ricorrenza, l'arrivo a Madrid nove anni fa".

Oltre all'agente del giocatore, lo stesso Benzema ha pubblicato un tweet che recita: "Amo il Real Madrid"

Il Napoli resta comunque alla porta e vigile sulla situazione del francese.

Suggestione Edinson Cavani

Prende piede nella mente dei tifosi napoletani la suggestione Edinson Cavani, attaccante in forza al Paris Saint Germain.

Ad ora resta comunque un sogno per l'elevato costo delle spese che il Napoli dovrebbe spendere per portare al San Paolo il centravanti uruguaiano, ma se il giocatore decidesse di cambiare aria la trattativa si potrebbe concretamente aprire.

Inoltre il giocatore ha sempre espresso il suo benestare nella città partenopea, dichiarando: "E' normale che quando uno riceve tanto e passa un periodo così bello nella vita, è normale che un giorno magari si voglia tornare dove si è stati bene.

Ho fatto una promessa a me ed ai miei figli. Se un giorno tornerò in Italia, tornerò solo a Napoli e ci voglio tornare in forma non a fine carriera. Per quello dico che vedremo alla fine del mio contratto che scade nel 2020''.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!