L'Inter è scatenata sul mercato, la società del gruppo Suning ha appena raggiunto l'accordo con Keita Baldè, esterno offensivo del Monaco. Il senegalese è l'ennesimo colpo del club milanese che, dopo aver acquistato Radja Nainggolan, Matteo Politano, Stefan De Vrij, Kwadwo Asamoah e Lautaro Martinez può contare nella sua schiera di possibilità anche l'ex Lazio che tanto bene aveva fatto con Simone Inzaghi due stagioni fa. Intanto nessuna novità sul fronte Modric, il centrocampista croato vorrebbe sempre lasciare il Real Madrid, ma il patron Florentino Perèz non ha nessuna voglia di accontentarlo.

I dettagli dell'affare Keita

Per Keita Baldè [VIDEO] l'Inter sborserà circa 5,5 milioni di euro per il prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 30 milioni, l'esterno offensivo firmerà per un anno con successivo prolungamento di altri quattro anni se verrà esercitato il riscatto.

L'ex Lazio potrà riabbracciare Stefan De Vrij, compagno ai tempi della Lazio e dovrebbe inserirsi in maniera funzionale nel 4-2-3-1 di Luciano Spalletti. La società nerazzurra dopo questo acquisto punta decisamente a essere 'l'anti-Juventus' ed a fare un buon cammino in Champions League.

Il versante Modric

Per quanto riguarda il centrocampista croato, la situazione non si sblocca. Modric vuole l'Inter [VIDEO], è in cerca di nuovi stimoli e vuole ritrovare i suoi tre compagni di nazionale, Vrsaijko, Perisic e Brozovic. Ma al momento sono esigue le possibilità di vedere il vicecampione del mondo con la maglia nerazzurra, specialmente per le difficoltà del Real di trovare un sostituto con le caratteristiche del croato e per il clima di gelo che si è venuto a creare con Florentino Perèz. Il numero uno 'blanco' ha escluso categoricamente una cessione del regista ed ha voluto sottolineare la sua importanza nel progetto Real Madrid, un'altra cessione di un 'big' dopo l'addio di Cristiano Ronaldo non sarebbe di certo gradita ai tifosi dei 'galacticos'.

Mercato nerazzurro praticamente chiuso

Se non dovesse arrivare il centrocampista croato, il mercato dell'Inter in entrata sarebbe da considerare chiuso: la società non dovrebbe intervenire in quel ruolo considerato che le alternative in rosa ci sono, anche se più di un tifoso spera in un eventuale ritorno di fiamma per Rafinha. Pertanto, si penserebbe soprattutto a sfoltire la rosa. Il primo possibile partente potrebbe essere Antonio Candreva che doveva essere inserito nell'affare Keita, ma l'esterno offensivo nerazzurro ha fatto trapelare dal suo entourage il suo scarso gradimento per la destinazione Monaco. L'esterno della nazionale italiana preferirebbe rimanere in Serie A se non addirittura a Milano per giocarsi le sue carte, nonostante il grande affollamento sulle corsie laterali.