Non tutti i mali vengono per nuocere e l'infortunio di Radja Nainggolan, paradossalmente, non è stato un male per l'Inter. Luciano Spalletti ha dovuto disputare quasi tutto il pre-campionato senza il suo perno, il giocatore da lui fortemente voluto per il suo progetto tecnico. Ma l'emergenza gli ha fatto scoprire di avere in squadra una soluzione inattesa sulla trequarti. Motivo per cui il belga può tranquillamente guarire dal problema muscolare che lo ha colto il mese scorso, durante l'amichevole con il Sion. Il suo debutto ufficiale in nerazzurro sarà presumibilmente rimandato alla seconda di campionato, la gara casalinga contro il Torino.

Per l'esordio sul campo del Sassuolo, il ruolo di trequartista a supporto di Mauro Icardi sarà del suo giovane connazionale, Lautaro Martinez.

Un attaccante universale

Proprio l'infortunio di Nainggolan, come detto, ha costretto Spalletti ad inventarsi una soluzione alternativa per sostituire il suo trequartista d'assalto e questa è nata a Sheffield, nell'amichevole disputata dai nerazzurri contro lo United dove Lautaro ha giocato per l'appunto sulla trequarti e si è inventato un filtrante per Candreva, dal cui assist è nato il gol di Icardi. Da quel momento il tecnico toscano lo prova in diversi ruoli, trequartista, esterno, seconda punta e Lautaro se la cava bene, fino ad arrivare al capolavoro dello spettacolare gol con cui l'Inter ha steso l'Atletico Madrid nell'ultima amichevole.

Sebbene lo stesso mister lo riprenda spesso per qualche pallone perso di troppo e perché essenzialmente vede in lui ampi margini di miglioramento, è pronto a lanciarlo dal 1' a Reggio Emilia, nel match che vedrà l'Inter esordire nel campionato di Serie A 2018/2019 in casa del Sassuolo che nel precedente torneo è stato per i nerazzurri un'autentica bestia nera.

Per il Toro di Bahia Blanca che compirà 21 anni il prossimo 22 agosto, dunque, subito l'opportunità di giocare da titolare la sua prima gara in assoluto nel massimo campionato italiano.

Spalletti pronto a gettare nella mischia anche Keita

Da oggi, inoltre, Keita Balde è ufficialmente un nuovo giocatore dell'Inter.

Il calciatore senegalese è in buone condizioni, considerato che dopo la parentesi del Mondiale di Russia che ha visto la sua nazionale uscire al primo turno, aveva iniziato la preparazione con il Monaco. L'ex laziale si allena già con i compagni al suo primo giorno da interista e, considerato che manca quasi una settimana al debutto in campionato, c'è da scommettere che Spalletti stia pensando al suo inserimento dal 1'. Le alternative sugli esterni non mancano, ma tenendo presente che Perisic ha ancora pochi minuti nelle gambe non è da escludere che Keita venga schierato sulla corsia esterna sinistra (il calciatore è in grado di giocare indifferentemente su entrambe le fasce laterali). Per il resto, con il suo arrivo, l'Inter potrebbe aver chiuso il mercato.

L'impressione è che un ulteriore sacrificio economico verrà messo in atto soltanto se davvero esiste ancora una pur minima possibilità di arrivare a Modric, dunque solo per un autentico fuoriclasse.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!