La fumata non è ancora nera, ma la tonalità sta comunque assumendo un colore grigio scuro. Luka Modric si allontana dall'Inter perché il Real Madrid non ha alcuna intenzione di cederlo. L'atteso incontro tra il croato e Florentino Perez non si è ancora svolto, il patron dei blancos prende tempo e la sua strategia è chiarissima: non vuole arrivare alla rottura con un giocatore che avrebbe espresso tutta l'intenzione di cambiare aria e, nel contempo, gli propone un adeguamento economico del contratto con un probabile prolungamento. L'impressione è che non sia una 'semplice' questione monetaria, Modric è davvero interessato ad un'esperienza lontano dal Real Madrid e quella con l'Inter sarebbe certamente allettante.

Una nuova sfida nella carriera di un calciatore che ha praticamente vinto tutto e, superati i 30 anni, cerca nuovi stimoli. Nel frattempo la dirigenza nerazzurra è concentrata su un altro versante ed avrebbe già chiuso la trattativa che porterà a Luciano Spalletti un esterno d'attacco di alto profilo. Keita Balde, infatti, potrebbe arrivare a Milano all'inizio della prossima settimana, il Monaco avrebbe accettato l'offerta nerazzurra.

Keita potrebbe arrivare a Milano la prossima settimana

Dunque, l'esterno senegalese Keita Balde Diao, a meno di clamorosi ribaltoni, sarà un giocatore dell'Inter. Una trattativa che, per certi versi, ricorda quella che ha portato in nerazzurro Radja Nainggolan. Anche Keita, come il Ninja, era stato cercato dal club milanese nella passata sessione estiva del Calciomercato.

Il giocatore, allora in forza alla Lazio, fu al centro di intrecci di mercato che coinvolsero anche la Juventus, interessata al pari dei nerazzurri all'ex canterano del Barcellona. A sorpresa l'avrebbe spuntata il Monaco che, quasi un anno fa, mise sul piatto 30 milioni di euro. Ad onor del vero non è stata una stagione esaltante per Keita che non ha brillato più di tanto nel Principato ed ha giocato soltanto un match ai Mondiali di Russia con la nazionale del Senegal, quello perso dagli africani al cospetto della Colombia.

Il ritorno in Italia in una squadra di grandi ambizioni come l'Inter ha il suo pieno favore e su quest'onda l'affare si sarebbe concretizzato con la classica formula messa in cantiere da Suning: prestito oneroso, nel caso di Keita fissato sui 5 milioni ed il riscatto a 35. Nella trattativa potrebbe rientrare Antonio Candreva che con l'arrivo di Keita, si ritroverebbe con meno chances di giocare titolare, ma il nazionale italiano non sarebbe molto convinto del trasferimento al Monaco.

Secondo le ultime notizie, il calciatore senegalese è atteso a Milano nella giornata di lunedì o, al massimo, martedì, per firmare il contratto e sostenere le visite mediche.

Modric, la propaganda della stampa spagnola e le 'due vie' di Florentino Perez

Per due illustri testate sportive iberiche, AS e Marca, la querelle Modric si è chiusa in maniera positiva per il Real ed il croato resterà a Madrid con tanto di adeguamento di contratto. In realtà si tratta di due quotidiani molto vicini alle merengues e l'impressione è che la stampa stia forzando la mano, quasi a spingere il croato a non lasciare la sua attuale squadra. La questione, secondo quanto raccolto da Sky Sport, sarebbe ben diversa: Modric non avrebbe cambiato idea, ma si sta comportando da grande professionista e prosegue ad allenarsi con i compagni.

Un atteggiamento molto corretto, a differenza di Florentino Perez che sta palesemente facendo 'melina'. Evidentemente il patron spera di convincere il fuoriclasse croato con il nuovo contratto, l'incontro di ieri tra l'entourage del giocatore ed il dg del Real, José Angel Sanchez, non ha portato a significative novità: i rappresentati di Modric hanno manifestato la volontà del loro assistito, quelli del club campione d'Europa hanno alzato il muro, proponendo per l'appunto l'adeguamento del contratto riportato dagli organi di stampa. Modric non batte ciglio, ma il rischio di una rottura inizia a manifestarsi. Possibile anche che Perez abbia compreso che non può trattenerlo contro la sua volontà e stia cercando di avere quantomeno in mano un'alternativa per dare il via libera atteso dall'Inter (ma anche qui le condizioni economiche sono tutte da verificare perché secono i rumors l'offerta nerazzurra sarebbe stata giudicata insufficiente).

Alternativa a centrocampo che potrebbe avere i connotati del laziale Sergej Milinkovic-Savic, giocatore parecchio gradito al tecnico dei blancos, Julen Lopetegui.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!