Aria tesa in casa Milan dopo il pareggio di ieri rimediato al Castellani contro l'Empoli, i rossoneri hanno pareggiato uno a uno contro la formazione guidata da Aurelio Andreazzoli. Un punto che sicuramente serve più agli azzurri, sia per il morale che per l'obiettivo salvezza. D'altra parte, invece, la società di Paolo Scaroni continua a deludere e porta a casa il terzo pareggio consecutivo in campionato, nonché il terzo punto in tre partite di fila contro Cagliari, Atalanta ed Empoli.

Il Milan non convince

Dati alla mano, la classifica vede il Milan con sei punti in cinque partite. Una media horror per i rossoneri che, fino ad ora, hanno conquistato soltanto una vittoria e tre pareggi.

Quello che preoccupa i tifosi milanisti però è l'atteggiamento della squadra di mister Gattuso, che ha dimostrato di non saper tenere il pallino del gioco in mano per l'intera durata della partita. Con quella di ieri contro l'Empoli, si tratta della terza rimonta che il diavolo ha subito da inizio settembre. Prima contro il Napoli (2-0/2-3), poi con l'Atalanta (2-1/2-2) e infine con l'Empoli (1-0/1-1). Disastrosa anche la statistica che concerne i goal subiti: sono ben otto le reti che il Milan conta al passivo. Troppe, per una squadra che sul mercato si è mossa bene e che come obiettivo mira alla Champions League, ormai lontana dal 2014.

La panchina di Gattuso traballa

Non c'è voluto molto, dopo il deludente risultato di ieri sera al Castellani, per trovare un capo espiatorio nella società di via Aldo Rossi.

Molti dei tifosi milanisti credono che la colpa sia di Gattuso: qualcuno crede che alcuni cambi abbiano modificato, in modo negativo, l'esito di una partita; qualcuno pensa che non è un uomo adatto a gestire i giocatori a sua disposizione e c'è chi, invece, non crede nelle sue doti di allenatore. Certo, c'è da mettere in conto anche che la squadra è cresciuta notevolmente dopo l'acquisto di Gonzalo Higuain e i restanti colpi di mercato.

Ma questo non può consolare i tifosi del diavolo, anzi.

Esame Sassuolo

Adesso testa a Sassuolo. Mister Gattuso è sempre stata una bandiera del Milan e, per la medesima motivazione, nessun tifoso milanista potrebbe mai riservargli un freddo e gelido addio. I milanisti mostreranno la propria vicinanza al loro allenatore nella prossima partita contro i neroverdi, i quali si stanno rendendo autori di un fantastico campionato con quattro vittorie, un pareggio ed uno sconfitta contro la Juventus.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!