Il campionato di Serie A è già giunto alla sesta giornata (la settima è attesa in questo weekend), e finora Cristiano Ronaldo ha messo a segno tre reti. Ovviamente, gli occhi sono tutti puntati su di lui, sia per l'investimento fatto dalla Juventus, che per la curiosità di vedere se l'asso portoghese riuscirà ad alzare la Champions League con la maglia bianconera.

Detto e confermato che nell'Italia del calcio quest'anno si parla quasi esclusivamente del fenomeno lusitano, non bisogna però dimenticare che ci sono anche altri bomber che stanno facendo veramente molto bene in questo inizio di stagione.

Da "falso nueve" Insigne è diventato implacabile

Facendo un bilancio delle prime sei giornate di campionato, per quanto riguarda la classifica marcatori troviamo in testa il sorprendente Piatek. La punta polacca sta trascinando il Genoa nelle zone medio-alte della Serie A a suon di gol, come dimostrano le sei reti realizzate in questo primo scorcio del torneo. In tutto ciò, non bisogna dimenticare che il "Grifone" ha ancora una gara da recuperare contro il Milan, e ciò sta a significare che il centravanti rossoblu è riuscito ad accumulare il suo bottino di gol in appena cinque partite.

Oltre a Piatek, stanno stupendo due calciatori poco noti e molto affidabili finora. Stiamo parlando di De Paul dell'Udinese e Ciccio Caputo dell'Empoli, entrambi a segno con una certa costanza e soprattutto decisivi per le loro squadre.

Caputo ha già messo a segno tre reti in questa prima parte di stagione, realizzando anche quella del prezioso pareggio contro il Milan nella serata di ieri. De Paul, invece, è a quota quattro, e sta deliziando i tifosi friulani con giocate d'alta scuola, come dimostrano le reti spettacolari segnate a Torino e Sassuolo.

Ad inseguire da vicino il capocannoniere Piatek troviamo un calciatore di grandissimo talento, vale a dire Lorenzo Insigne.

Il fuoriclasse del Napoli ha già timbrato il cartellino in cinque occasioni, e nella nuova posizione di "falso nueve" sta facendo ammattire le difese avversarie. La speranza è che la sua stella riesca a brillare anche in Nazionale, visto e considerato che finora in azzurro non è mai riuscito ad esprimersi a grandi livelli.

La vera delusione è Mauro Icardi

Chi finora non è riuscito a mettersi in evidenza in termini di gol è Mauro Icardi. Il centravanti argentino negli anni passati ci aveva abituato a partenze sprint, con diverse marcature decisive messe a segno nelle primissime giornate. In questa stagione, invece, la musica è cambiata, con "Maurito" che è riuscito a realizzare una sola rete, ovvero quella contro la Fiorentina su calcio di rigore contestato dai viola.

La stagione, tuttavia, è appena iniziata, e non bisogna trarre conclusioni troppo affrettate, ma sta di fatto che finora il vero Icardi non si è ancora visto. Spalletti e il popolo nerazzurro si aspettano di ritrovare il loro bomber già a partire dalla gara contro il Cagliari, per poter iniziare a sperare in una risalita veloce che porti l'Inter a ridosso di Napoli e Juventus.

Domani ci sarà il big match Juventus-Napoli, e la squadra nerazzurra avrà una buona occasione per accorciare il distacco dalla vetta o dalla seconda piazza, magari proprio con il rilancio definitivo di Icardi in termini di gol.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!