L'Inter sarà una delle grandi protagoniste della prossima sessione estiva di Calciomercato. La società nerazzurra cambierà molto la rosa per fare quel salto di qualità invocato anche dal neo amministratore delegato, Giuseppe Marotta, che ha sottolineato come il club si muoverà soltanto per grandi acquisti o per colpi in prospettiva accaparrandosi i migliori talenti emergenti in circolazione. Tra questi c'è sicuramente il centrocampista del Cagliari, Nicolò Barella, conteso non solo dall'Inter, ma anche dal Chelsea e dal Napoli.

I nerazzurri, comunque, sembrano avanti nella corsa al classe 1997, ma solo in vista della prossima estate dato che i rossoblu non vogliono privarsene a stagione in corso.

Inter, Barella e non solo

L'Inter è in pole position nella corsa al centrocampista del Cagliari, Nicolò Barella. La concorrenza è tanta e tra i club interessati ci sono Napoli e Chelsea. Gli azzurri in particolar modo hanno già fatto un'offerta, proponendo venti milioni di euro più i cartellini di Marko Rog e Adam Ounas. Proposta rifiutata dai sardi, che cederanno il loro miglior elemento solo a stagione conclusa essendo in questo momento in lotta per la salvezza, con sette punti di vantaggio sul Bologna terzultimo in zona retrocessione.

Per il classe 1997 si è mosso in prima persona anche il presidente nerazzurro, Steven Zhang, e l'affare potrebbe andare in porto con l'inserimento nella trattativa del cartellino di Martins Eder, attualmente in forza allo Jiangsu, altro club di cui è proprietario Suning, e il prestito di Alessandro Bastoni, attualmente in prestito al Parma oltre ad un conguaglio economico in un affare complessivo da cinquanta milioni di euro.

Barella non è l'unica rivelazione di questo campionato nel mirino dell'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta. Tra questi c'è anche l'esterno della Fiorentina, Federico Chiesa. I viola potrebbero cedere il giocatore al termine di questa stagione ma la sua valutazione non è bassa visto che si aggira intorno ai settanta milioni. Suning, però, è pronto a fare un sacrificio visto che si tratta di uno dei migliori talenti italiani emergenti in circolazione.

Anche Piatek nel mirino

Nel mirino dell'Inter c'è anche il centravanti polacco del Genoa, vera rivelazione del campionato, Krzysztof Piatek. Classe 1995, il giocatore è secondo in classifica capocannonieri, dietro solo a Cristiano Ronaldo, con tredici reti messe a segno in diciannove partite. L'attaccante rossoblu piace anche al Milan che, però, a causa dei paletti del fair play finanziario, difficilmente potrà accontentare le richieste del patron Preziosi, che si aggirano intorno ai sessanta milioni.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Investimento che, invece, potrebbe fare l'Inter.

Tre acquisti per un investimento complessivo da centottanta milioni di euro che comporterebbe inevitabilmente il sacrificio di un big. In questo senso sono sempre d'attualità le voci sulla cessione di almeno uno tra Icardi, Skriniar e Perisic.

Segui la nostra pagina Facebook!