Terremoto inaspettato in casa Inter. Una bomba scoppiata questa mattina, con il comunicato ufficiale della società nerazzurra, che ha tolto la fascia di capitano a Mauro Icardi, affidandola al portiere sloveno, Samir Handanovic. Una scelta paventata già da molti tifosi nelle scorse settimane dopo le continue dichiarazioni della moglie e agente del centravanti argentino, Wanda Nara. E proprio le ultime esternazioni, rilasciate negli studi di Tiki Taka, potrebbero essere state decisive per arrivare a questa decisione.

Pubblicità

Wanda aveva sottolineato come avrebbe preferito che il club acquistasse dei giocatori in grado di innescare in modo migliore Icardi piuttosto che trattare il rinnovo di contratto. Una rottura che se non è definitiva poco ci manca e che potrebbe portare al divorzio la prossima estate.

Icardi può lasciare l'Inter

Il futuro di Mauro Icardi potrebbe essere lontano dall'Inter. Il centravanti argentino da questa mattina non è più il capitano della squadra nerazzurra e questo sarebbe solo il primo passo verso l'addio, che potrebbe arriverare la prossima estate.

Maurito, inoltre, non è stato convocato da Luciano Spalletti in vista della sfida di Europa League che si giocherà domani all'Allianz Stadion di Vienna contro il Rapid Vienna.

Oltre alle dichiarazioni di Wanda Nara, ad incidere su questa rottura potrebbe esserci la questione rinnovo. La trattativa non sembra decollare viste le richieste dell'entourage, che chiederebbe praticamente il raddoppio dell'ingaggio rispetto allo stipendio attuale, che ammonta a 4,5 milioni di euro a stagione. Sull'attaccante classe 1993 c'è sempre il forte interesse del Real Madrid, ma non solo.

Pubblicità

Una settimana fa As aveva sottolineato come anche l'altra squadra di Madrid, l'Atletico, fosse interessato all'argentino. Anche il Paris Saint Germain è interessato al centravanti argentino, visto che probabilmente sarà ceduto Edinson Cavani. Occhio anche al Bayern Monaco, in caso di cessione di Lewandowski al Real Madrid, e Juventus, che non ha mai nascosto il proprio interesse per Icardi. Proprio Paratici ieri ha dichiarato come l'argentino fosse l'alternativa a Cristiano Ronaldo.

Caccia al sostituto

Inter che, necessariamente, dovrà cercare un sostituto all'altezza per non farsi trovare impreparata a giugno nel sostituire Mauro Icardi.

Non sono molti i nomi che potrebbero non far rimpiangere l'ex capitano ma molto dipenderà anche dal modo di giocare. Un nome seguito in passato è quello di Andrea Belotti, che in questa stagione sembra aver superato definitivamente i problemi fisici che ne hanno condizionato il rendimento lo scorso anno.

Difficile pensare a profili come quelli di Edinson Cavani, che a Parigi guadagna più di 10 milioni di euro a stagione, e Robert Lewandowski, per lo stesso motivo. Diversa la pista che porta a Paulo Dybala, visto che il fantasista della Juventus non è una prima punta.

Pubblicità