Mauro Icardi non è più il capitano dell'Inter. La notizia è stata divulgata dai profili social della società nerazzurra qualche ora fa. Al suo posto, da oggi, Samir Handanovic.

Icardi e l'Inter: la 'rottura'

I rapporti tra Mauro Icardi e l'Inter non erano idilliaci negli ultimi tempi. Come ormai ogni anno, Wanda Nara, sua moglie e agente, era tornata alla carica in ambito rinnovo, chiedendo un aumento dello stipendio dell'argentino.

La cifra agognata ammontava a 10 milioni l'anno, 7 milioni era il massimo che poteva offrigli l'Inter, decisa a non accontentare le pretese dell'agente del calciatore. Era stato lo stesso Spalletti a chiedere di definire il rinnovo dopo la sfida contro il Parma: “Ora i direttori definiscano la questione rinnovo”, certo che quello fosse il motivo del malessere del suo pupillo. Wanda Nara, al contrario, si era scagliata contro la società, prima negando i contatti per il rinnovo, e poi chiedendo una maggior tutela: "Vorrei che Mauro fosse più tutelato dalla squadra, perché a volte escono delle cattiverie da dentro".

Precedentemente, c'era stata la presunta multa di 100mila euro inflitta al capitano per aver tardato il rientro dalle vacanze, smentita invece dalla stessa Wanda. Infine, la mancanza di gol: Mauro Icardi non segna da ben 7 giornate in Campionato.

Wanda Nara aveva chiesto il rinnovo

La possibilità di trovare un accordo per il rinnovo non erano remote.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Del resto, la telenovela sul rinnovo di Mauro Icardi si ripete di consueto ogni anno. Ma, stavolta, qualcosa deve essere andato storto: la decisione della società in merito alla fascia da capitano fa pensare, e non lascia presagire nulla di buono. L'Inter sembra aver preso una posizione: l'argentino, infatti, non figura nemmeno tra i convocati per la sfida contro il Rapid Vienna in Europa League. Mauro Icardi ha un contratto in scadenza nel 2021 e una clausola di 110 milioni valevole tra l'1 e il 15 luglio. Ciò significa che l'Inter potrebbe dire addio al suo oramai ex capitano già questa estate.

Due big sulle tracce di Mauro Icardi

Mauro Icardi è corteggiato da molte big. Stando a quanto dichiarato di recente dal quotidiano spagnolo As, Real Madrid e Atletico Madrid sarebbero da tempo sulle tracce dell'argentino. Lo stesso giocatore sarebbe molto attratto dalla Liga, intenzionato a fare un salto di qualità. La situazione non è delle migliori e ora non si attende altro che un passo in avanti, o indietro, dell'ex capitano.

Adesso spetta a lui rinnovare l'amore, più volte dichiarato, per l'Inter, o tirarsi indietro e volare verso altri lidi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto