Non è un segreto che con l'acquisto di Piatek, il quale sembra già decisivo in questo Milan, per Patrick Cutrone le cose siano cambiate. Anche se lo stesso discorso era stato fatto con l'acquisto di Higuain, con gli addetti ai lavori che si dicevano sicuri che il bomber italiano avrebbe trovato pochissimo spazio. Così non è stato, poiché specialmente nei momenti di difficoltà Patrick si è caricato il Milan sulle spalle e continuerà a farlo.

Milan, Cutrone si allena da solo a Milanello

A testimonianza di quanto Patrick Cutrone tenga alla causa rossonera, nella giornata di ieri il bomber si è allenato da solo a Milanello saltando il giorno di riposo assegnato dalla società in accordo con Rino Gattuso.

Pubblicità

Come riportato da 'Milannews', l'attaccante ha scelto di presentarsi lo stesso nel Centro sportivo di Carnago dove si è allenato da solo, dimostrando grande voglia di migliorarsi. L'attaccamento alla maglia del bomber italiano è davvero encomiabile. Difficilmente, infatti, capita di vedere un attaccante che – nonostante gli arrivi di calciatori del calibro di Piatek ed Higuain – non abbia mai dimostrato la volontà di lasciare la squadra. Il giocatore lotterà con tutte le proprie forze per cercare di conquistarsi nuovamente il posto da titolare, nonostante l'altissimo rendimento del 'Pistolero' polacco, che in questo momento appare insostituibile.

Cutrone, gli elogi di Mancini ed il dispiacere di Rino Gattuso

Per Patrick Cutrone sono arrivate le parole di conforto del Ct della Nazionale, Roberto Mancini. Il commissario tecnico, infatti, sull'argomento Cutrone si è espresso dicendo che avrà un grande futuro in Nazionale: se non c’è oggi, ci sarà al prossimo raduno. In casa Milan, invece, il problema che preoccupa Rino Gattuso è rappresentato dai musi lunghi dei suoi giocatori non chiamati in causa nelle ultime partite. Stando a quanto riportato da 'Pianetamilan', infatti, sarebbe proprio Cutrone il riferimento principale delle parole del mister rossonero.

Pubblicità

Gattuso si è detto dispiaciuto di dover lasciare fuori Cutrone in questo momento, ma che niente e nessuno gli vieta di farlo giocare insieme a Piatek. Il tecnico, però, ci ha tenuto a precisare che ci sono degli equilibri tattici da rispettare. Un cambio di modulo in questo momento appare dunque improbabile, ma Cutrone, come ha dimostrato rinunciando al giorno di riposo per allenarsi, cercherà in tutti i modi di riprendersi il posto da titolare in questo Milan.