Annuncio
Annuncio

Dopo le vittorie di Lazio e Roma, rispettivamente per 1-0 ai danni dell'Empoli e 0-3 sul Chievo Verona, la prossima gara di Serie A vedrà contro due ottime squadre quali Fiorentina e Napoli.

Si giocherà alle ore 18.00 allo stadio Artemio Franchi di Firenze e l'arbitro di gara sarà Calvarese.

L'ultimo precedente

L'ultimo Fiorentina-Napoli si è giocato il 29 Aprile 2018 ed è terminato con il risultato di 3-0 a favore dei viola grazie ad una tripletta di un super Simeone.

In quell'occasione il Napoli veniva da una vittoria importantissima in chiave scudetto battendo per 0-1 la Juventus e portandosi a -1 da coloro che sarebbero poi diventati campioni d'Italia per la settima volta consecutiva. La Viola invece era reduce da due sconfitte di fila rimediate contro Lazio e Sassuolo.

Annuncio

Insomma non fu un bel pomeriggio per il tifo azzurro, dato che dopo quella gara il distacco con la squadra di Allegri divenne di 4 punti e così rimase fino alla fine del campionato consegnando il tricolore ai bianconeri.

Quello di Firenze è sempre stato un campo ostico per i partenopei, infatti la Fiorentina ha vinto per ben 36 volte e perso solo 15, mentre i pareggi sono stati 17. L'ultima vittoria del Napoli risale al lontano 2014, l'ultimo pareggio al 2016 e l'ultima vittoria viola è stata proprio quella citata precedentemente.

Chi scenderà in campo

Mister Pioli molto probabilmente si affiderà al 4-3-3 con Lafont tra i pali, Ceccherini, Pezzella, Hancko e Biraghi a comporre la difesa, a centrocampo dovremmo vedere Gerson, Edimilson e Veretout mentre a tessere le trame offensive ci saranno Chiesa, Muriel e Mirallas (in ballottaggio con Simeone).

Annuncio

Dall'altro lato Mister Ancelotti dovrebbe adottare il 4-4-2 con Meret in porta, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Mario Rui a guidare la fase difensiva, a centrocampo dovrebbero esserci Callejon, Allan, Fabian Ruiz e Zielinski, in fase offensiva ci saranno quasi sicuramente Insigne e Mertens (leggermente favorito su Milik).

Che gara sarà

Probabilmente assisteremo ad una gara ricca di grandi giocate dato che ad affrontarsi sono due squadre dalle grandi capacità tecnico-tattiche. I singoli faranno la differenza, il talento di Insigne e Muriel si farà sentire nel corso dei 90 minuti, ma di certo non bisogna dimenticarsi dei vari Chiesa, Mertens, Fabian Ruiz e Veretout che a livello di tecnica non hanno nulla da invidiare ai due pupilli prima citati.

Annuncio