L'Inter è sicuramente tra le grandi protagoniste di questi primi giorni della sessione estiva di Calciomercato. Quattro gli acquisti ufficializzati dal 1 luglio ad oggi e non sembra finita visto che l'intenzione della società nerazzurra è quella di regalare una rosa più competitiva possibile al nuovo tecnico, Antonio Conte. Nelle scorse settimane ci sono stati diversi summit di mercato con i dirigenti e con il presidente, Steven Zhang.

I reparti che subiranno maggiori modifiche sono il centrocampo e l'attacco. Questo sia per le carenze mostrate nell'annata terminata da poco, sia per il cambio di modulo, con il passaggio dal 4-2-3-1 al 3-5-2.

I rinforzi per Conte

L'Inter cambierà sicuramente volto la prossima stagione. L'intenzione dell'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, è quella di regalare al nuovo allenatore, Antonio Conte, una squadra da scudetto.

Intanto è stato già ufficializzato l'arrivo di un difensore come Diego Godin, considerato da tutti uno dei migliori in circolazione. Il centrale uruguaiano darà grande esperienza al reparto ed è arrivato a parametro zero, in scadenza di contratto con l'Atletico Madrid. Sistemata anche la situazione sulla fascia destra con l'arrivo di Valentino Lazaro, preso dall'Hertha Berlino per venti milioni di euro più bonus.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

In mezzo al campo il primo ritocco è rappresentato dall'arrivo di Stefano Sensi in prestito oneroso dal Sassuolo. Ma non è finita qui visto che ci saranno altri colpi in mezzo al campo. Il prossimo dovrebbe essere Nicolò Barella, che si è promesso ai nerazzurri rifiutando anche l'offerta dalla Roma qualche giorno fa dopo aver già rifiutato Napoli e Chelsea a gennaio.

Non finisce qui visto che l'intenzione dell'Inter è quella di mettere a segno un grandissimo colpo a centrocampo che alzi notevolmente il tasso tecnico.

Un nome che potrebbe uscire da una lista di tre: Milinkovic-Savic, Arturo Vidal e Ivan Rakitic (a dire la verità molto difficile). Il primo sembra essere in cima ai desideri di Marotta, che voleva portarlo alla Juventus già lo scorso anno e ha l'ingaggio più abbordabile (intorno ai tre milioni di euro all'anno). Con la Lazio si potrebbe discutere anche dell'inserimento di Roberto Gagliardini nell'affare, più un cospicuo conguaglio economico.

Rivoluzione in attacco

Anche l'attacco dovrebbe essere stravolto. L'unico sicuro del posto sembra essere Lautaro Martinez, mentre chi è praticamente sicuro di partire è Mauro Icardi. Su di lui ci sono Juventus e Napoli, con l'Inter pronta a farlo partire, però, solo per sessanta milioni di euro o l'inserimento di una contropartita tecnica, che potrebbe essere uno tra Insigne e Dybala. Gli altri due slot, poi, dovrebbero essere occupati da Romelu Lukaku, per cui si tratta per un prestito biennale con obbligo di riscatto per conservare il tesoretto a centrocampo, e Edin Dzeko.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto