Il rinnovo di contratto tra Edin Dzeko e la Roma fino al 2022 rischia di stravolgere i piani dell'Inter. Il centravanti bosniaco era dai primi di luglio nel mirino della società milanese che sperava di arrivare ad uno scambio con Mauro Icardi (più conguaglio economico in favore del club lombardo) per risolvere due problemi in un colpo solo: sancire il divorzio ufficiale dall'ex capitano e consegnare ad Antonio Conte uno dei giocatori da lui richiesti al suo approdo sulla panchina meneghina.

Adesso però la situazione sarebbe nuovamente cambiata e, con Juventus e Napoli segnalate tra le principali contendenti all'attaccante sudamericano, pare che quest'ultimo stia preparando un'altra strategia con il suo entourage per garantirsi l'agognato trasferimento a Torino.

Il Corriere dello Sport, infatti, riporta che Icardi starebbe seriamente pensando di continuare a resistere agli assalti delle altre pretendenti (Napoli in primis) per giungere così alle battute conclusive del mercato, nella speranza di poter mettere alle strette la dirigenza interista.

Il bomber di Rosario, dopo aver rifiutato tutte le destinazioni proposte, tramite la moglie-procuratrice Wanda Nara potrebbe chiedere ufficialmente a Marotta e Ausilio la cessione alla Juventus. Al contempo, trattandosi degli ultimi giorni del Calciomercato, cercando di "sfruttare" la mancanza di tempo che non consentirebbe all'Inter di trovargli un'altra sistemazione, andrebbe a fare pressioni per facilitare il suo trasferimento all'ombra della Mole addirittura in prestito.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

In sintesi, Icardi vorrebbe lasciare l'Inter sulle orme di quanto fatto da Radja Nainggolan, che ha avuto modo di realizzare il suo "desiderio" di tornare al Cagliari. Ma la situazione e i rapporti fra la società nerazzurra e il centrocampista belga erano decisamente differenti e, tenendo anche conto del valore di mercato diverso tra il "Ninja" e "Maurito", sarebbe davvero difficile convincere i vertici di Viale della Liberazione a venire incontro all'ex numero 9 con la soluzione del prestito.

E non bisogna dimenticare che si tratterebbe di un approdo alla Juventus, rivale storica della compagine meneghina, quindi risulta complicato pensare ad un "favore" di questo genere concesso dai nerazzurri ai bianconeri. A meno che tutto ad un tratto non dovesse sbloccarsi l'ipotesi di uno scambio con Paulo Dybala, che consentirebbe alle due società di mettere a bilancio delle cospicue plusvalenze.

Il Napoli insiste per Icardi, il PSG alla finestra

Prima di confrontarsi sul campo per la lotta-scudetto, Juventus e Napoli sarebbero pronte a fronteggiarsi sul mercato per assicurarsi le prestazioni di Mauro Icardi. Detto dei bianconeri sempre al primo posto nelle preferenze del calciatore, il club partenopeo si sarebbe tutt'altro che arreso, con il patron Aurelio De Laurentiis che sarebbe pronto a versare nella casse interiste ben 60 milioni di euro.

In questi ultimi giorni, inoltre, diversi giocatori azzurri avrebbero contattato proprio il centravanti di Rosario per convincerlo della bontà del progetto-Napoli che gli consentirebbe di tornare a competere per grandi traguardi e di diventare l'idolo di una piazza calda e importante come quella dei tifosi del San Paolo.

All'estero, per il momento si può parlare ancora di una piccola-grande ipotesi legata al Paris Saint-Germain. Questa pista sarebbe ancora tutta da esplorare, anche perché gran parte delle strategie di mercato dei transalpini sono legate a Neymar: solo con l'eventuale partenza del fuoriclasse brasiliano la squadra francese potrebbe avere libertà di movimento (e denaro) per tentare l'affondo e a quel punto per Napoli e Juve ci sarebbe da tremare, perché il denaro copioso proveniente dalle finanze del presidente Al-Khelaifi farebbe comodo certamente all'Inter, ma potrebbe anche garantire un ingaggio a dir poco faraonico a Icardi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto