Mancano ormai pochi giorni alla chiusura del Calciomercato estivo (il 2 settembre) e, nonostante si parli da tempo di lui tra indiscrezioni più o meno veritiere, Mauro Icardi è ancora a tutti gli effetti un giocatore dell'Inter. Ovviamente la società non ha affatto cambiato idea sulla sua posizione, con il centravanti argentino che continua ad allenarsi con il resto del gruppo per la parte atletica, mentre quando è il momento di passare alle sessioni tattiche di Antonio Conte l'attaccante si allontana per lavorare a parte con un preparatore e un tecnico.

L'ex capitano nerazzurro, del resto, appare sempre più convinto nella sua scelta di restare a Milano da "separato in casa", attendendo al contempo una telefonata da Torino (sponda bianconera) per concretizzare una volta per tutte il suo passaggio alla Juventus, alla quale si sarebbe promesso da tempo.

In realtà, parlando proprio di "concretezza", ad oggi la squadra più interessata al bomber sudamericano pare sia il Napoli.

Il presidente Aurelio De Laurentiis avrebbe già raggiunto un accordo di massima con l'Inter per mettere nero su bianco il trasferimento di Icardi nel capoluogo partenopeo per una somma di circa 65 milioni di euro. Nonostante ciò, proprio il centravanti di Rosario starebbe continuando a far finta di nulla, deciso nel rispettare la parola data qualche mese fa alla Juventus quando, nelle prime fasi della sua crisi con il club di Zhang, sarebbe stato proprio il direttore sportivo bianconero Fabio Paratici a contattarlo per comunicargli dell'interesse verso di lui dei campioni d'Italia in carica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus SSC Napoli

Tuttavia, stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, sembra che da Napoli la pensino diversamente: De Laurentiis e i suoi collaboratori, infatti, sarebbero convinti che Mauro Icardi non sia affatto un obiettivo della "Vecchia Signora", e che i continui contatti tra la dirigenza della società torinese e Wanda Nara (moglie-procuratrice dell'attaccante) siano semplicemente delle manovre di disturbo per tenere il 26enne argentino "prigioniero" della promessa strappata alla Juventus, facendo naufragare così il suo approdo in azzurro.

Presunto incontro a Milano Paratici-Giuffrida

Mauro Icardi, stabilitosi ormai da anni a Milano insieme alla sua numerosa famiglia, non vorrebbe stravolgere la vita dei propri cari allontanandosi troppo dal capoluogo lombardo. Di conseguenza, forte anche della parola data in passato alla Juventus, considererebbe Torino l'unica alternativa valida all'Inter, giacché la città piemontese dista circa un'ora di automobile dalla metropoli meneghina.

Eppure, secondo quanto sarebbe emerso dagli ambienti napoletani, questa situazione sarebbe destinata a non verificarsi perché il club di Andrea Agnelli starebbe solo applicando una strategia di mercato per contrastare i rivali azzurri, impedendogli di acquistare l'ex numero 9 nerazzurro che andrebbe di certo a migliorare ulteriormente il livello dell'organico a disposizione di Carlo Ancelotti.

E il nervosismo del Napoli rischia di accrescersi ulteriormente nei giorni a venire.

Infatti sembra proprio che nelle scorse ore Fabio Paratici si sia incontrato a Milano con Gabriele Giuffrida, il manager contattato dall'Inter per valutare proposte e offerte delle varie squadre interessate a Icardi. Ebbene, ancora una volta il direttore sportivo bianconero avrebbe ribadito la volontà della Juventus di acquisire il cartellino dell'attaccante argentino, ma allo stesso tempo avrebbe chiesto un altro po' di tempo, un pizzico di pazienza in più.

Mauro Icardi dunque starebbe continuando ad aspettare, ma ormai i giorni stanno trascorrendo veloci, la nuova Serie A (che per adesso potrà seguire solo dal televisore) sta per avere inizio e, soprattutto, la campagna trasferimenti di quest'estate è agli sgoccioli. E se la sua pazienza verso la Juventus dovesse tutto ad un tratto finire, chissà se poi ci sarebbe il tempo per trovare ancora aperte le porte di Napoli e dello stadio San Paolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto