Il Barcellona non sta attraverso un bel periodo. Alla lunga scia di infortuni si aggiunge anche il problema muscolare che ha coinvolto Lionel Messi, mettendolo a rischio per la prossima partita di Champions League. Tuttavia l'argentino sta lavorando duramente per essere tra i convocati contro l'Inter di Antonio Conte. Nel frattempo sembrano acuirsi i sintomi di una crisi profonda tra la società e i giocatori. A sottolineare la particolare situazione è stato il capitano Gerard Piqué. Il catalano ha lanciato un monito contro i dirigenti, mettendoli in guardia dal fare azioni non ben viste dalla squadra.

Messi in recupero

Il Barcellona non sta attraversando un bel periodo.

Dopo il pareggio contro il Getafe, la squadra spagnola si trova all'ottavo posto in Liga. Ma a peggiorare ulteriormente la situazione è la lunga serie di infortuni che ha travolto alcuni dei suoi giocatori. Ultimo in ordine di arrivo è Lionel Messi. L'argentino ha subito un infortunio muscolare in occasione del match contro Villarreal. Un problema che si aggiunge alla lesione di primo grado al soleo che Messi si era procurato a fine luglio. Ciò gli aveva anche causato dei continui fastidi durante tutta l'estate.

Nonostante la situazione non sia l'ideale, il numero 10 del Barcellona ha accelerato il suo recupero pur di essere tra i convocati nella prossima partita di Champions League. L'appuntamento sarà mercoledì sera al Camp Nou, dove la squadra di casa sfiderà l'Inter di Antonio Conte. La decisione finale spetterà al mister del Barça Ernesto Valverde e allo staff medico della squadra. L'allenatore vuol comprendere se sia possibile la presenza in campo fin dal primo minuto o farlo entrare solo successivamente.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Champions League

Una scelta difficile, soprattutto perché Valverde non vuole rischiare di aggravare ulteriormente il problema di Messi. Si teme per una possibile ricaduta che potrebbe portare l'argentino a stare fermo per molto più tempo.

Crisi Barça

Nonostante i segnali di ripresa di Messi per essere in campo contro l'Inter, il Barcellona non resta tranquillo. Ansu Fati ha riscontrato un problema al ginocchio destro, per cui potrebbe non essere in campo mercoledì sera. Motivo in più per sperare nel ritorno del numero 10.

Tuttavia sembrerebbe che nel club vi siano delle forti tensioni tra calciatori e dirigenza. A manifestare apertamente l'astio tra le due parti sarebbe stato Gerard Piqué. Infatti il difensore, subito dopo l'ultima partita del Barcellona contro il Getafe, si è rivolto ai dirigenti: "Non fateci arrabbiare, altrimenti finisce che ci facciamo male". Un monito per nulla scherzoso, ma quasi una minaccia vera e propria. Una tensione che, secondo alcuni giornali locali, sarebbe dovuta a un ruolo di potere esercitato dai giocatori all'interno del club e della società.

C'è chi addirittura sostiene che Piqué, Messi e le bandiere del club terrebbero quasi in ostaggio la dirigenza, costringendoli a ubbidire ai loro capricci o condizionandone le scelte di mercato. Una situazione che se confermata, spiegherebbe anche la frase del difensore. I leader dello spogliatoio contesterebbero alla società le troppe amichevoli estive in giro per il mondo, organizzate per guadagno economico, ma che avrebbero rovinato la preparazione dei calciatori e sarebbero quindi una delle cause del brutto avvio di stagione del Barcellona.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto