Nell'anticipo del sabato sera della seconda giornata di Serie A la Juventus ha sconfitto il Napoli per 4-3.

Big match pieno di aspettative che non ha deluso: Juventus che ha colpito due traverse e ha dominato interamente il primo tempo, rispetto agli azzurri che hanno creato poche occasioni da goal e hanno vissuto la prima frazione in modo passivo senza aggressività, salvo svegliarsi poi nel secondo tempo, quando sono riusciti anche a trovare il pareggio, per poi finire con l'autorete dello sfortunato Koulibaly al 93° minuto.

I goal

La Juventus va in vantaggio al 16° minuto con il neo acquisto Danilo che era entrato per sostituire l'infortunato De Sciglio, il brasiliano riesce a segnare al termine di un contropiede nato da una palla persa dagli azzurri su un calcio d'angolo.

Solo dopo 3 minuti arriva il goal dell'ex Gonzalo Higuain che riesce a smarcarsi in area e insacca con una gran botta di destro. La prima frazione si chiude sul 2-0.

Il secondo tempo inizia con l'entrata in campo del neo acquisto Lozano che va a sostituire l'infortunato Insigne, il quale fino a quel momento non aveva disputato un gran match. Nonostante l'ingresso del messicano abbia portato più velocità, è ben presto arrivato il terzo goal della Juventus firmato Cristiano Ronaldo, che in area riesce a sfruttare l'assist dal fondo di Douglas Costa.

Partita finita? Neanche per sogno. Il Napoli al 66° riesce a sfruttare un calcio piazzato battuto da Fabian Ruiz, con lo stacco di testa del neo-acquisto Manolas che insacca. Dopo solo 2 minuti il Napoli riesce a trovare il secondo goal grazie il nuovo entrato Lozano che sfrutta al meglio un cross basso.

Una piccola curiosità: il messicano conferma di saper andare sempre in goal a ogni suo esordio con le nuove maglie.

Il Napoli a questo punto ci crede e decide di aumentare la pressione, fino a trovare il goal del pareggio con Di Lorenzo che riesce a sfruttare un calcio di punizione battuto da Fabian Ruiz.

Poi arriva il clamoroso errore al 93° di Koulibaly, il quale spazza male una palla messa in mezzo da calcio di punizione e la insacca nella propria porta.

Il giocatore, disperato, subito dopo il match ha chiesto scusa pubblicamente sul suo profilo Instagram ai tifosi napoletani.

Termina così sul 4-3 una delle partite più folli degli ultimi anni, con un finale inaspettato che vede trionfare la Juve, la quale diventa prima in classifica ed allunga a +3 punti sul Napoli.

Statistiche

Diversamente dal solito non è stata la Juventus a detenere il maggior possesso palla, ma il Napoli con il il 56%, oltre a collezionare 7 tiri in porta e 5 fuori, 13 calci di punizione e 5 calci d'angolo.

La Juventus invece chiude con il 44% di possesso palla, 6 tiri in porta, 4 fuori, 14 calci di punizione e 2 calci d'angolo.

Ammoniti per i torinesi Alex Sandro, Matuidi, Douglas Costa, mentre per i partenopei Di Lorenzo, Ghoulam e il nuovo arrivato Elmas.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!