Il Calciomercato estivo si è chiuso ieri sera e il Genoa ha riscosso consenso da quasi tutti i quotidiani online e cartacei. Il presidente Enrico Preziosi ha rivoluzionato una squadra che lo scorso anno è riuscita a salvarsi solo all'ultimo respiro.

Aurelio Andreazzoli condottiero

Il primo cambio è avvenuto in panchina con l'arrivo di Aurelio Andreazzoli al posto di Cesare Prandelli. All'ex tecnico dell'Empoli sono stati messi a disposizione giocatori di esperienza come Zapata e Saponara, ma anche giovani rodati come Barreca e Ghiglione.

Il colpo da novanta è rappresentato da Lasse Schone, centrocampista proveniente dall'Ajax e da un'entusiasmante avventura nell'ultima Champions League. Davanti Pinamonti è tra gli innesti più invidiati, benchè lontanissimo dall'obiettivo doppia cifra nella sua prima esperienza in A al Frosinone. La conferma di Kouamé e gli arrivi last minute di Goldaninga e Ankersen hanno irrobustito i voti di calciomercato e le pagelle dei vari giornali e siti web.

Genoa, per gli esperti è un buon mercato

Il voto più basso per il Genoa lo dà la rivista Panorama, che giudica le mosse di Preziosi convincenti e da sufficienza piena (6,5). I redattori di calciomercato.com esaltano il colpo Schone e giudicano positivamente gli arrivi di Zapata, Saponara e Pinamonti. La permanenza di Kouamé per il noto portale vale un 8 in pagella. La Gazzetta dello Sport ridimensiona il Genoa, abbassando il voto ad un 7 - che resta comunque un giudizio positivo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato Genoa

Sulla stessa linea la redazione di Tuttosport, colpita positivamente dalle strategie targate Preziosi-Capozucca (7). Anche il giornalista Sabatini rifila un bel 7 al Grifone nelle sue pagelle finali, convinto da Andreazzoli in panchina e soprattutto dall'ossatura formata da Zapata, Schone e Pinamonti.

Il nostro voto al calciomercato del Genoa

Società e allenatore hanno lavorato in simbiosi, costruendo una squadra ligia al credo calcistico di Andreazzoli.

Lasse Schone è senza dubbio l'uomo copertina di questa squadra, anche se molto poi dipenderà dal rendimento del collettivo. Zapata, nonostante un passato altalenante, porta esperienza al reparto difensivo. Barreca e Ghiglione personalità e potenziale, Saponara tecnica ma anche qualche dubbio legato alla condizione fisica. C'è pur sempre il giovane Agudelo, un Pinamonti in rampa di lancio e due pedine sicure come Goldaniga e Ankersen da Sassuolo e Copenaghen arrivati prima del gong.

Da non dimenticare Pajac e in futuro anche Sturaro, sulla via del recupero dall'infortunio. Il Genoa ha tanta scelta e probabilmente ha alzato il livello medio degli acquisti. Per contro potrebbe sentirsi la mancanza di un bomber sicuro e di un secondo colpo in stile Schone, che avrebbe alzato davvero l'asticella delle ambizioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto