L'estate scorsa è arrivato tra mille dubbi che in queste prime giornate sta scacciando a suon di gol. Romelu Lukaku è stato l'acquisto più costoso della storia dell'Inter, che per strapparlo al Manchester United ha versato nelle casse dei Red Devils sessantacinque milioni di euro più bonus. Nerazzurri che sono riusciti a battere anche la forte concorrenza della Juventus, che per vincere questo duello di mercato era pronta a sacrificare un giocatore di livello assoluto come Paulo Dybala. E l'inizio di stagione dell'attaccante belga è stato sicuramente positivo, con sette reti in dieci presenze di Serie A.

Il gesto di Lukaku

Romelu Lukaku si è integrato benissimo all'interno del gruppo dell'Inter. Il centravanti belga è stato fortemente voluto dal tecnico nerazzurro, Antonio Conte, che lo aveva chiesto fortemente già quando era sulla panchina della Juventus prima e su quella del Chelsea poi. L'allenatore salentino non sa fare a meno del proprio attaccante, tanto che spesso lo ha schierato anche quando non era al top della forma, soprattutto nelle prime partite.

E Lukaku ora sembra stia ripagando la fiducia con una crescita costante di rendimento. Dopo la doppietta realizzata contro il Sassuolo e la rete contro il Parma, infatti, il centravanti belga si è ripetuto contro il Brescia con un gol di pregevole fattura, a giro da fuori area, fondamentale per regalare i tre punti ai compagni di squadra. Quei compagni di squadra che ieri l'ex attaccante del Manchester United ha deciso di portare a cena.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Un gesto importante che sottolinea come il gruppo sia molto compatto visto che ha deciso di stare insieme anche nell'unico giorno libero concesso dal proprio tecnico, Antonio Conte, in questo tour de force che terminerà tra dieci giorni con la sosta di novembre.

E in occasione di questa cena Lukaku ha deciso anche di tenere un discorso importante alla propria squadra, ringraziandoli per come è stato accolto al suo arrivo a Milano: "Grazie di essere tutti qua. Sono molto contento di essere con voi. Grazie di tutto l’aiuto che mi date. Questo è un gruppo molto speciale".

Schiaffo alle polemiche

Il rendimento di Romelu Lukaku è sicuramente uno schiaffo alle polemiche piovute sul giocatore durante la sosta di ottobre. L'attaccante aveva mostrato qualche difficoltà fisica di troppo e la prestazione offerta contro la Juventus non aveva aiutato. Dopo la pausa, però, il centravanti belga non si è più fermato segnando nelle tre partite di campionato disputate fino ad ora.

Adesso i tifosi si attendono che possa sbloccarsi in Champions League, essendo fermo ancora a zero reti nella massima competizione europea. E chissà che non possa farlo proprio contro il Borussia Dortmund nel match in programma martedì al Signal Iduna Park. Gara decisiva per il passaggio del turno visto che le due squadre sono appaiate in classifica al secondo posto con quattro punti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto