La Juventus nell'ottava giornata di campionato, sabato 19 ottobre, ospita il Bologna all’Allianz Stadium di Torino alle ore 20:45. Il campionato di Serie A quest'anno non è "banale" e "scontato" come nelle passate stagioni, ma ogni partita ha una sua narrazione: non c’è incontro che non racchiuda in sé degli spunti di particolare interesse.

La Juve arriva alla partita con il Bologna carica d'entusiasmo per la vittoria sull’Inter. A parte Chiellini e Ramsey, tutti i giocatori sono a disposizione di Sarri.

Tranne ovviamente Mario Mandžukić, sempre più lontano dal progetto Juve e che potrebbe trovare una destinazione all’estero a gennaio. L’ex idolo della tifoseria bianconera ha estimatori sia in Spagna che in Inghilterra. Intanto la Juve è ancora una volta prima in classifica, dopo la convincente partita di Milano: per sabato Sarri potrebbe avere a disposizione Douglas Costa dopo l’ennesimo infortunio. Rientrano anche gli ex terzini titolari: De Sciglio e Danilo, ma nelle gerarchie del ruolo sembra spuntarla Cuadrado, dopo le belle prove delle ultime partite.

Per il Bologna ogni partita ha una carica emozionale intensa, la tifoseria e i giocatori sentono molto vicini alla squadra, anche per il momento difficile che il suo allenatore sta attraversando: Sinisa Mihajlovic dovrebbe essere in panchina a Torino per guidare gli emiliani, il tutto previo parere dei medici, che ne sconsiglierebbero l'impegno a bordo campo in caso di maltempo. I rossoblu di recente hanno pareggiato a Roma con la Lazio 2-2, dopo essere stati in vantaggio per due volte.

Il morale è ottimo, solo in parte scalfito per il rammarico del mancato colpo grosso a Roma. Il Bologna comunque a Torino non farà la vittima sacrificale di sicuro.

Le probabili formazioni di Juventus e Bologna

La Juventus di Sarri dovrebbe giocare con il 4-3-1-2. In porta ci sarà Szczesny. La difesa sarà disposta con Cuadrado sulla destra, sempre più convincente nel ruolo di esterno, Bonucci e De Ligt al centro, Alex Sandro sulla fascia sinistra.

A centrocampo la Juve si schiera con Khedira, Pjanic e Matuidi. Dybala giocherà dietro alle due punte, pronto a scambiarsi con i due attaccanti Higuain e Ronaldo. Potrebbero entrare durante la partita Bernardeschi e Douglas Costa.

Mihajlovic 4-2-3-1. In porta il titolarissimo Skorupski, davanti a lui Mbaye (sostituisce Tomiyasu infortunato), Danilo Larangeira, Bani e Dijks costituiscono la linea difensiva. A centrocampo dovrebbero essere schierati Poli (al posto del cileno Medel perché squalificato) e Dzemaili con compiti d'interdizione, ma anche votati alla costruzione del gioco, soprattutto l’ex nazionale svizzero.

Orsolini, Soriano e Sansone dovranno costruire il gioco tra le line della Juve, ma anche badare alla fase di non possesso, il tutto a servizio di Palacio, che in attacco dovrà dialogare con i compagni disposti alle sue spalle.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!