L'Inter di Antonio Conte continua a stupire tutti e, anche se con un pizzico di sofferenza, batte il Borussia Dortmund per 2-0 nella terza giornata dei gironi di Champions League.

I nerazzurri giocano un bellissimo primo tempo, dominando per lunghi tratti, trovando il vantaggio con Lautaro Martinez e rischiando qualcosa solo nel finale, quando ci pensa Handanovic a tenere la porta inviolata. Mentre nel secondo tempo sono i tedeschi a mettere maggiore pressione e a tentare l'affondo alla ricerca del pareggio, creando diverse occasioni da rete e mettendo spesso l'Inter alle strette.

Ma la squadra di Conte nel finale trova la rete del 2-0 dopo un contropiede da manuale siglato da Antonio Candreva, dopo che Lautaro aveva sbagliato un rigore procurato dal giovane Sebastiano Esposito proprio alcuni minuti prima.

Proprio parlando del giovanissimo Esposito, classe 2002, lanciato dall'allenatore Antonio Conte a partita in corso al posto di uno spento Lukaku, si trova una delle chiavi della partita e del successo nerazzurro. Il giovane calciatore palesa personalità da vendere al suo debutto in Champions League e fin da subito dimostra tutto il proprio valore con uno splendido stop al volo e un tentativo di elastico, poi si procura il rigore, sbagliato da Lautaro Martinez, e combatte come un leone fino alla fine.

Insomma il 17enne pare essere un predestinato, ma dovrà continuare a lavorare sodo e a testa bassa: nel calcio la sottile linea che divide un potenziale campione da flop è spesso davvero molto sottile.

Inter e Borussia in corsa per la qualificazione

Una prestazione convincente dei ragazzi allenati da Antonio Conte che ora, con 4 punti, si rilanciano nel girone di Champions League, raggiungendo proprio i tedeschi al secondo posto e puntando ora dritti al passaggio del turno, in un raggruppamento nel quale il Barcellona, al momento, pare inarrivabile.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Inter Champions League

La squadra del "biscione" si giocherà molto in chiave qualificazione nella prossima partita, martedì 5 novembre, proprio sul campo del Borussia Dortmund che darà certamente l'anima pur di vincere, vendicarsi della sconfitta rimediata ieri sera e trovare 3 punti utili in chiave qualificazione: insomma si prospetta un match molto interessante e di sicuro spettacolo per tutti i tifosi e amanti del bel calcio. L'Inter per l'occasione potrebbe ritrovare anche Stefano Sensi, che a causa di un infortunio rimediato prima della sosta delle nazionali ha saltato la partita contro il Sassuolo e quella contro i tedeschi.

Adesso per l'Inter il passaggio del turno non appare più come un lontano miraggio e starà alla squadra allenata da Antonio Conte dimostrare di essere cresciuta e maturata rispetto alle scorse stagioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto