Il Genoa perde il suo bomber principe e corre ai ripari sperando che già contro la SPAL i sostituti non facciano rimpiangere il titolare. Christian Kouamè è stato operato ieri a Roma per la lesione del legamento crociato del ginocchio: l’infortunio è arrivato nell’ultima gara giocata con la Nazionale Under 23 del suo Paese. Ora starà fuori per sei lunghi mesi, stagione finita quindi, con Thiago Motta costretto a correre ai ripari. Il giocatore subito dopo l'intervento è sembrato molto battagliero e sui social ha scritto un più che eloquente "tornerò più forte di prima".

A gennaio arriverà Tankovic, ma prima bisognerà mettere fieno in cascina per allontanarsi dalla zona retrocessione. In questo senso sarà fondamentale la sfida di lunedì 25 novembre alle 20:45 con la SPAL, un vero e proprio scontro salvezza. Il Grifone, che sorride per i rientri di Criscito, Favilli e Sturaro dai rispettivi infortuni, deve uscire dalla crisi che lo ha visto pareggiare con il Napoli e perdere le due precedenti gare con Udinese e Juventus. A Ferrara non si potrà sbagliare.

Genoa, verso la SPAL: Gumus o Agudelo in attacco

Così nel Genoa che affronterà la SPAL ci sarà almeno una novità in attacco.

Thiago Motta dovrebbe continuare con il suo 4-2-3-1 anche se sugli esterni con l’uscita di scena di Kouamè i problemi sono tanti. Su una delle corsie opererà l’intramontabile Pandev, mentre nell'altra porzione di campo a giocarsi il posto saranno Gumus e Agudelo. Saranno loro due a non dover far rimpiangere Kouamè da qui a gennaio. Il ballottaggio con ogni probabilità si ripeterà per tutto il mese di dicembre. Il turco e il sudamericano vanno a corrente alternata, per questo ancora non si sa chi verrà scelto.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A Genoa

Entrambi con Andreazzoli erano spariti dai radar, il cambio in panchina ha significato la svolta della stagione. Ora ci sarà ancora più spazio per loro, improbabile infatti che si inserisca un centravanti, a scelta tra Favilli e Sanabria, al fianco dell’intoccabile Pinamonti. Così servono ali brillanti capaci di inventare e segnare. Contro la SPAL al momento sembra in leggero vantaggio Agudelo, ma Gumus avrà tutta la settimana per far cambiare idea a Thiago Motta che dovrebbe confermare come trequartista Lerager.

Tankovic al posto di Kouamè per il Genoa a gennaio

Il problema del gol è uno dei più grandi per il Genoa in questa stagione e con l'assenza di Kouamè la situazione è destinata peggiorare. Per questo Preziosi subito dopo l’infortunio dell’ivoriano è corso ai ripari acquistandone già il sostituto. A gennaio arriverà infatti Muamer Tankovic, esterno d’attacco di 24 anni, ancora per poco di proprietà dell’Hammarby. Lo svedese verrà acquistato per circa due milioni di euro e già la prossima settimana sarà a Genova per le visite mediche, ultimo step prima della firma sul contratto che lo legherà al Grifone.

Novità video - Genoa, visite mediche per Tankovic
Clicca per vedere

Soprannominato il "Tevez svedese" attualmente è il miglior marcatore del campionato in Svezia con ben 14 reti. Un esterno con il vizio del gol che non disdegna di coinvolgere i compagni come dimostrano gli 8 assist infilati in questo inizio di stagione. Sarà lui a raccogliere l’eredità di Kouamè, ma potrebbe non bastare a Thiago Motta che fin dal primo giorno ha individuato nelle fasce offensive il reparto da rinforzare durante il mercato. Per questo si fa sempre il nome dello svincolato Ben Arfa, che però sembra non scaldare più di tanto il cuore di Preziosi.

Esterni cercasi quindi in casa Genoa ma da qui a gennaio c’è ancora quasi un mese e mezzo in cui non si potrà rimanere indietro. La classifica fa paura, il sostituto di Kouamè per prima cosa va trovato in casa, Gumus e Agudelo scaldano i motori e i tifosi sperano che siano loro le ali utili a far volare il Grifone lontano dalla zone “calde” della classifica di Serie A.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto