L'ultimo appuntamento delle qualificazioni ai prossimi Europei di calcio è ormai imminente. Allo stadio "Barbera" di Palermo si gioca lunedì 18 novembre Italia-Armenia.

Due formazioni che ormai non devono chiedere più niente a questa fase di qualificazione: gli azzurri hanno già staccato il pass per Euro 2020, mentre gli armeni non sono riusciti nell'impresa di partecipare al grande appuntamento calcistico del prossimo anno. C'è da fare soltanto gli applausi alla nostra Nazionale e al ct Roberto Mancini, che ha saputo ricostruire nel migliore dei modi la squadra dopo il fallimento mondiale.

L'Italia è tornata a brillare e ha conquistato la bellezza di dieci vittorie consecutive, superando il record dell'era Pozzo.

Anche contro l'Armenia, nonostante questo match sia ininfluente ai fini della classifica, ci si attende un'Italia vogliosa di portare a casa l'ennesimo successo. Nella probabile formazione azzurra ci saranno tante novità, il Ct intende dare una chance ad alcuni giocatori che proveranno a metterlo in difficoltà nelle scelte future, quando ci saranno da decidere i convocati per Euro 2020.

La probabile formazione dell'Italia

La prima novità riguarderà i pali, visto che al posto di Donnarumma giocherà Sirigu. Il portiere del Torino ha esperienza da vendere e tra l'altro conosce bene lo stadio di Palermo, visto che in passato ha giocato con la maglia dei rosanero. In difesa dovrebbe giocare ancora Bonucci, giocatore fondamentale anche per l'Italia. Al suo fianco dovrebbe esserci spazio per Romagnoli. Novità sicure sulle corsie esterne. A destra dovrebbe esserci Di Lorenzo, a sinistra invece Mancini potrebbe concedere una chance a Biraghi.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A

Novità attese nella probabile formazione azzurra anche a centrocampo. Non in cabina di regia, dove dovrebbe giocare ancora Jorginho, bensì nel ruolo delle mezzali. Sarà una linea mediana molto giovane visto l'utilizzo contemporaneo di Castrovilli e Zaniolo, due talenti che in serie A stanno facendo benissimo con le casacche di Fiorentina e Roma. A loro verrà chiesta una prova di qualità e quantità.

Il tridente offensivo, rispetto alla vittoria contro la Bosnia, dovrebbe essere tutto rinnovato. Immobile giocherà dal primo minuto nel ruolo di centravanti.

El Shaarawy e Chiesa completeranno l'attacco dell'Italia e anche da loro ci si attende tanto. Ci sono pochi "intoccabili" nella rosa azzurra e tanti giocatori dovranno dare il massimo fino al prossimo mese di maggio se vorranno far parte della spedizione per i prossimi Europei.

Probabile formazione Italia: Sirigu; Di Lorenzo, Biraghi, Bonucci, Romagnoli; Jorginho, Castrovilli, Zaniolo; El Shaarawy, Chiesa, Immobile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto