Esattamente una settimana fa Maurizio Sarri, all'inizio del secondo tempo della gara tra la Juventus e il Milan, sostituiva Cristiano Ronaldo. Al termine della partita, il tecnico toscano aveva spiegato che CR7 aveva un fastidio al ginocchio e perciò aveva preferito toglierlo per non correre rischi. Al momento del cambio, però, Cristiano Ronaldo aveva imboccato immediatamente la via degli spogliatoi senza passare dalla panchina e questo suo gesto ha scatenato diversi dibattiti.

Ma quest'oggi, al termine della gara vinta dal Portogallo 2-0 in Lussemburgo, è stato lo stesso CR7 a spegnere il caso: "Nelle ultime tre settimane sono stato limitato.

Non c’era polemica nel mio gesto dopo il cambio contro il Milan", ha detto il giocatore a "O Jogo". Inoltre, il fenomeno di Madeira ha spiegato che nonostante l'infortunio ha cercato di aiutare la sua squadra. Adesso il numero 7 si lascerà alle spalle gli impegni con il Portogallo e presto tornerà a Torino.

CR7 vuole tornare al top

Cristiano Ronaldo ha chiuso definitivamente ogni polemica confermando quanto detto da Maurizio Sarri al termine della gara contro il Milan, ovvero che appunto CR7 nelle ultime settimane non è stato bene.

Nonostante questo il fenomeno portoghese ha spiegato di aver cercato di dare una mano alla sua squadra: "Ho provato ad aiutare la Juventus anche giocando da infortunato", ha detto Cristiano Ronaldo a "O Jogo". Il giocatore bianconero ha poi aggiunto che ovviamente non fa piacere a nessuno essere sostituito, ma ha anche raccontato di aver compreso il cambio poiché non stava bene.

CR7 e Maurizio Sarri presto di rivedranno, visto che adesso l'attaccante tornerà a Torino e l'obiettivo di entrambi sarà quello di permettere al fenomeno di Madeira di essere al top visti i tanti impegni che attenderanno la Juve. Lo stesso Cristiano Ronaldo ha confermato che presto sarà nuovamente al meglio: "Tornerò al 100% il prima possibile".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Champions League

Il portoghese nelle ultime partite si è sacrificato per la squadra

La scorsa domenica, Maurizio Sarri aveva voluto ringraziare Cristiano Ronaldo che nelle ultime partite si era sacrificato, mettendosi a disposizione della Juve nonostante non fosse al meglio dal punto di vista fisico.

Lo stesso CR7, poco fa, ha esattamente ribadito quello che aveva spiegato il suo tecnico la scorsa settimana: "Quando mi devo sacrificare lo faccio, perché avevamo molte partite importanti".

CR7 ha anche spiegato che la Juve deve giocare molte sfide di grande livello e in campionato c'è l'Inter che mette pressione, così come con la sua nazionale doveva giocare i due match validi per le qualificazioni agli Europei.

Anche per questo, nonostante il fastidio al ginocchio, il fenomeno di Madeira ha voluto essere in campo per aiutare prima la Juve e poi la nazionale lusitana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto