Juventus-Milan di domenica alle ore 20,45 sarà il posticipo della dodicesima giornata di serie A. I bianconeri ci arrivano con il vento in poppa grazie al successo di ieri contro la Lokomotiv Mosca che ha garantito il passaggio agli ottavi di Champions League. Non giocherà un calcio brillante, non sarà divertente, ma la “Vecchia Signora” continua a vincere e adesso ha una gran voglia di piazzare il primo sprint in campionato.

Sarri guarda tutti dall’alto in basso con i suoi 29 punti, figli di nove vittorie e due pareggi.

Nessuno è ancora riuscito a fermare la Juve, il prossimo a provarci sarà il Milan che arriverà allo Stadium con le ossa rotta. La gestione Giampaolo è stata un fallimento, Pioli deve provare rimettere insieme i cocci ma l’impresa sembra difficile. Al momento il Diavolo è undicesimo a sei punti dall’Europa League e a +5 dalla zona retrocessione. Un limbo che di sicuro non coincide con le ambizioni dei rossoneri.

Juventus-Milan: De Ligt ancora da valutare

Juventus-Milan rischia però di perdere uno dei protagonisti più attesi. De Ligt è ancora alle prese con la distorsione alla caviglia che non gli ha permesso di essere convocato per la Lokomotiv Mosca. Nulla di grave come ha ammesso ieri Fabio Paratici ma quel “speriamo di riaverlo presto a disposizione” detto dal dirigente bianconero mette a rischio l’impiego dell’olandese domenica sera.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

D’altronde nessuno vuole rischiare problemi più gravi che potrebbero andare a incidere sulla seconda parte di stagione. La caviglia fa ancora male, il ragazzo e lo staff medico ci lavoreranno sopra, possibile che possa farcela almeno per la panchina.

Con Bonucci inamovibile e De Ligt a rischio, i prossimi giorni saranno fondamentali per capire chi giocherà nel cuore della difesa contro il Milan. I candidati sono sempre gli stessi: Rugani e Demiral con il primo che è reduce dai novanta minuti giocati in Champions League.

L’ex Empoli sembra più pronto rispetto al turco, spesso troppo irruento e quasi sempre a rischio cartellino. Per il resto in difesa soliti ballottaggi sugli esterni con Cuadrado e Alex Sandro in vantaggio su De Sciglio e Danilo.

La Juventus di Sarri al gran completo per il Milan

Nella formazione della Juventus che sfiderà al Milan potrebbero esserci molte novità rispetto al recente passato. I tanti impegni iniziano a farsi sentire nelle gambe dei fedelissimi di Sarri e poi c’è la buona notizia di una rosa al gran completo.

Novità video - Juventus-Genoa, le scelte di Sarri
Clicca per vedere

Se dovesse recuperare anche De Ligt rimarrebbero fuori solo i lungodegenti Chiellini, Perin e Pjaca.

Insomma finalmente il tecnico può contare su tutti i suoi giocatori avendo avuto buone notizie anche da chi è rientrato per ultimo. Ieri sono andati a segno sia Ramsey che Douglas Costa, due che erano spariti dai radar a causa degli infortuni ma che l’allenatore aspettava con ansia. Loro si giocheranno il posto di trequartista alle spalle delle due punte.

Dubbi anche sulla mediana con Rabiot, Khedira, Bentancur e Matuidi giocarsi le due maglie vicino all’inamovibile Pjanic.

Sospiro di sollievo in attacco dove non ha nessun problema fisico rilevante Cristiano Ronaldo. Il portoghese ieri è uscito nella ripresa, è sembrato arrabbiato, ma Sarri ha poi spiegato che convive da qualche tempo con un problema al ginocchio. Nulla di grave, ma va gestito, difficile però che il portoghese non sia titolare in attacco contro il Milan.

Così il ballottaggio sarà sempre il solito: Higuain o Dybala per affiancarlo? Come sempre le riserve saranno sciolte solo all’ultimo minuto. Juventus-Milan si avvicina, De Ligt è l’unico vero dubbio di Sarri per il resto i bianconeri saranno al gran completo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto