La Juventus è pronta a disputare la partita di Serie A contro l'Atalanta prevista per sabato 23 novembre alle ore 15:00. Cristiano Ronaldo si è allenato a parte dopo le due partite disputate con la nazionale portoghese, ed è quindi a rischio per il match contro la squadra bergamasca. Proprio il portoghese è stato uno degli argomenti di discussione di Luciano Moggi a Radio Bianconera, nella trasmissione radiofonica 'Cose di calcio': secondo l'ex amministratore delegato bianconero 'CR7 è meno reattivo rispetto agli anni in cui giocava al Real Madrid', ma d'altronde è normale, va per i 35 anni e per quanto possa allenarsi in maniera ottimale, la carta d'identità ha sempre un peso.

Si è poi soffermato sulla differenza fra l'ex tecnico bianconero Massimiliano Allegri e quello attuale Maurizio Sarri, sottolineando come in questo momento sia impossibile metterli a paragone perché il tecnico ex Chelsea è all'inizio del suo percorso alla Juventus. Di certo, ha vinto tanto Allegri e quindi Sarri, per essere al suo livello, dovrà dimostrare di saper vincere come ha fatto l'allenatore livornese. Moggi si è poi soffermato anche sul mercato, dando un consiglio interessante alla Juventus.

'Cristiano Ronaldo? Lo vedo meno reattivo rispetto agli anni del Real Madrid', parola di Luciano Moggi

L'ex amministratore delegato bianconero ha avuto modo di parlare anche di mercato, suggerendo alla Juventus un giocatore che saprebbe portare ulteriore qualità al centrocampo bianconero: Sandro Tonali del Brescia, diventato oramai parte integrante dei convocati della nazionale italiana di Roberto Mancini nonostante abbia solo 19 anni. Lo stesso Moggi ha parlato delle ambizioni della Juventus, sottolineando che non conta il gioco, ma i risultati e l'obiettivo resta sempre lo stesso: vincere ogni competizione disputata.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Calciomercato

Normale quindi che Sarri in questa fase si stia adattando alla mentalità bianconera, in quanto sta cercando di sfruttare tutta la qualità della rosa a disposizione a discapito di un gioco che lo ha sempre contraddistinto quando era tecnico dell'Empoli, del Napoli e del Chelsea.

Moggi consiglia alla Juventus di prendere Sandro Tonali

Nei giorni precedenti l'ex amministratore delegato bianconero si era espresso in maniera non di certo ideale nei confronti di Cristiano Ronaldo, criticando la sua reazione dopo la sostituzione di Sarri in Juventus-Milan.

Moggi aveva sottolineato che se ci fosse stato lui nella dirigenza bianconera, forse il portoghese non si sarebbe comportato in questa maniera. Resta però evidente l'impatto di Cristiano Ronaldo nella Juventus, non solo a livello tecnico ma anche dal punto di vista commerciale: il brand bianconero ha avuto sicuramente vantaggi nelle ultime due stagioni con la presenza del campione portoghese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto