Dopo la conclusione dell'undicesimo turno di Serie A, che ha visto la Sampdoria di Claudio Ranieri vincere contro la SPAL, è tempo di andare ad analizzare le partite della dodicesima giornata, che anticiperà la sosta per le nazionali.

Il big match della giornata si disputerà all'Allianz Stadium e vedrà di fronte Juventus e Milan, due squadre che vivono momenti diametralmente opposti. Tra le assenze certe di questa giornata spiccano sicuramente Ilicic nell'Atalanta e Ribery nella Fiorentina, che sono squalificati dal giudice sportivo.

12^ giornata di Serie A: le probabili formazioni delle partite di venerdì e sabato

La prima partita che si disputerà, venerdì sera alle ore 20:45, sarà il derby Sassuolo-Bologna con i neroverdi reduci dal pareggio conquistato a Lecce, mentre i ragazzi di Mihajlovic arrivano dalla sconfitta casalinga subita con l'Inter. Nel Sassuolo sarà da valutare l'impiego del bomber Ciccio Caputo, il quale non è stato convocato per l'ultima trasferta mentre il Bologna dovrebbe schierarsi con la stessa formazione vista contro l'Inter.

Mihajlovic infatti non ha ancora recuperato i terzini titolari, Tomyasu e Dijks.

SASSUOLO (4-3-1-2): Consigli; Toljan, Marlon, Romagna, Peluso; Djuricic, Locatelli, Duncan; Caputo; Berardi, Boga.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Krejci; Poli, Medel; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio.

La partita che aprirà la giornata di sabato, alle ore 15:00, sarà Brescia-Torino e si preannuncia una sfida molto calda.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Il presidente del Brescia ha infatti esonerato Eugenio Corini dopo la sconfitta col Verona, e c'è voglia di rivalsa. Nel Torino rientrerà il difensore centrale, N'Koulou, che ha scontato la squalifica.

BRESCIA (3-5-2): Joronen; Martella, Gastaldello, Cistana; Mateju, Ndoj, Tonali, Bisoli, Sabelli; Balotelli, Donnarumma.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, N'Koulou, De Silvestri, Rincon, Lukic, Baselli, Ansaldi; Verdi, Belotti.

Alle 18.00 di sabato 9 novembre, ci sarà Inter-Verona, con i nerazzurri alle prese con diverse assenze. Mancheranno infatti Alexis Sanchez, Asamoah e Gagliardini, che sono infortunati, mentre nel Verona potrebbe essere data ancora fiducia a Saicedo dopo il gol realizzato col Brescia.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Godin; Candreva, Sensi, Brozovic, Barella, Biraghi; Lautaro, Lukaku.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Dawidowicz, Gunter; Faraoni, Veloso, Amrabat, Lazovic; Verre, Zaccagni; Saicedo.

Novità video - Serie A femminile, gol e highlights della 5^ giornata
Clicca per vedere

Concluderà la giornata di sabato la sfida tra Napoli e Genoa, con i campani chiamati al riscatto dopo la sconfitta subita a Roma per 2-1. Per i partenopei ci saranno le sicure assenze di Malcuit e Ghoulam, entrambi alle prese con degli infortuni.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Ruiz, Zielinski, Insigne; Mertens, Milik.

GENOA (4-2-3-1): Radu; Ghiglione, Romero, Zapata, Ankersen; Schone, Radovanovic; Pandev, Agudelo, Kouamé; Pinamonti.

Le probabili formazioni delle partite di domenica a ora di pranzo e del primo pomeriggio

La giornata di domenica 10 novembre si aprirà con il 'lunch match' tra Cagliari e Fiorentina, con i sardi che sono apparsi in uno straordinario momento di forma testimoniato dalla vittoria in trasferta a Bergamo. Per la Fiorentina mancherà Ribery per squalifica, mentre Caceres resta da valutare. Il tecnico del Cagliari, Maran, invece potrebbe recuperare il difensore centrale Ceppitelli.

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Lykogiannis; Nandez, Castro, Rog; Nainggolan; Simeone, Joao Pedro.

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Venuti, Milenkovic, Ceccherini, Dalbert; Castrovilli, Badelj, Pulgar; Sottil, Vlahovic, Chiesa.

Saranno tre le partite che si disputeranno alle ore 15:00 della domenica. La Lazio è chiamata a dare continuità al proprio momento positivo e attende all'Olimpico la "mina vagante" Lecce, che già ha fatto soffrire tante big.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Shakhov, Petriccione, Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar.

A Genova la squadra di Gasperini è chiamata alla reazione dopo la sconfitta casalinga subita dal Cagliari, mentre i doriani vogliono tornare al successo davanti al pubblico amico.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Depaoli, Murillo, Colley, Murru; Rigoni, Ekdal, Bertolacci; Jankto; Quagliarella, Gabbiadini.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Ilicic, Malinovskyi.

Cerca continuità l'Udinese dopo la vittoria in trasferta ottenuta contro il Genoa, la Spal non è certo in forma (e con il morale basso, dopo il KO last minute con la Samp) e quindi l'obiettivo appare possibile.

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Nuytinck; Opoku, Jajalo, Mandragora, De Paul, Sema; Nestorovski, Okaka.

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic; Strefezza, Murgia, Missiroli, Kurtic Reca; Petagna, Floccari.

Le partite delle ore 18 e delle 20:45 di domenica

Alle ore 18:00 si disputerà Parma-Roma con i giallorossi alla ricerca di continuità dopo l'importantissimo successo ottenuto contro il Napoli. I padroni di casa cercano invece un risultato di prestigio e punti in chiave salvezza.

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Dermaku, Pezzella; Kucka, Scozzarella, Barillà; Kulusevski, Karamoh, Gervinho.

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Dzeko.

Il turno si concluderà col big match delle ore 20.45 tra Juventus e Milan che potrebbero schierarsi così:

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Khedira, Pjanic, Matuidi; Dybala, Higuain, Cristiano Ronaldo.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Duarte, Romagnoli, Theo Hernandez; Paquetà, Bennacer, Kessiè (Krunic); Rebic, Piatek, Calhanoglu.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto