L'attesa sta per finire, River Plate e Flamengo saranno in campo il 23 novembre a Lima, in Perù, per contendersi la Copa Libertadores che assegna il titolo continentale sudamericano per squadre di club. Finale inedita tra due squadre simbolo di Argentina e Brasile: sarà la 15esima volta che le rappresentative dei due Paesi si sfidano nell'ultimo atto del trofeo ed il bilancio pende in favore dei club argentini che su 14 finali hanno vinto 9 volte, contro 5 delle squadre brasiliane. Il River detiene il trofeo, conquistato l'anno scorso battendo all'ultimo atto gli storici rivali cittadini del Boca Juniors.

Il Flamengo gioca la sua seconda finale a 38 anni di distanza dalla prima. Per la prima volta, inoltre, la Copa Libertadores viene assegnata in gara unica: gli appassionati di calcio italiani potranno seguire il match in streaming su Dazn a partire dalle ore 21.

Le probabili formazioni

A pochi giorni dal match sembrano essenzialmente due i nodi che Marcelo Gallardo dovrà sciogliere per il suo River chiamato a difendere il titolo. Secondo le indiscrezioni riportate dal sito argentino Mundo D, infatti, il tecnico dei Millonarios starebbe valutando l'inserimento nell'undici titolare del difensore cileno Paulo Diaz al posto di Palacios che, di fatto, trasformerebbe lo schieramento iniziale in un 5-3-2.

In attacco sarebbero in ballottaggio per una maglia da titolare Matias Suarez e Lucas Pratto, accanto a Borré. Ci sarebbero meno incertezze per Jorge Jesus, allenatore portoghese del Mengao che, tra l'altro, ha recuperato sia il portiere Diego Alves che l'attaccante De Arrascaeta, entrambi reduci da problemi fisici. A guidare l'attacco del Flamengo sarà naturalmente il grande protagonista della stagione, l'ex interista (ad oggi ancora di proprietà nerazzurra) Gabriel Barbosa alias Gabigol, capocannoniere della Libertadores con 7 reti in 11 partite.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A

River Plate (5-3-2): Armani; Montiel, Martinez Quarta, Pinola, Casco, Diaz; Fernandez, Perez, De la Cruz; Borré, Suarez (Pratto). All. Gallardo

Flamengo (4-2-3-1): Diego Alves; Rafinha, Rodrigo Caio, Pablo Marì, Filipe Luis; Gerson, Willian; Everton Ribeiro, Bruno Henrique, De Arrascaeta; Gabriel Barbosa. All. Jorge Jesus.

I precedenti: il River non ha mai battuto il Flamengo in Copa Libertadores

Sono 4 le edizioni di Copa Libertadores vinte dal River Plate su 6 finali disputate: la formazione argentina si è fregiata del titolo continentale nel 1986, 1996, 2015 e 2018.

Per il Flamengo un solo titolo su una finale disputata, nel 1981. Tuttavia i precedenti tra le due formazioni nella competzione sorridono al club carioca che su quattro sfide conta 2 vittorie e 2 pareggi. Nella fase a gironi del 1982 il Flamengo vinse entrambi i confronti, a Buenos Aires con un secco 3-0 firmato da Lico, Zico e Nunes ed a Rio de Janeiro al termine di uno scoppiettante 4-2: vantaggio carioca di Tita, raddoppio di Junior, Alzamendi ridusse le distanze per il River, Zicò realizzò il terzo gol rossonero, poi gli argentini ancora in gol con Bulleri e nel finale la marcatura brasiliana di Ronaldo Marques a fissare lo score.

Novità video - River Plate, la partenza della squadra per il Perù
Clicca per vedere

Altre due sfide nel 2018, fase a gironi, con il 2-2 in terra brasiliana in cui Mora e Mayada per il River pareggiarono entrambe le volte in cui il Mengao era passato in vantaggio con Henrique Dourado su rigore e con Everton da Silva. Allo stadio Monumental di Buenos Aires, invece, la gara terminò a reti inviolate.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto