Marcos Alonso e il Chelsea sono ai titoli di coda. A quasi quattro anni dal suo approdo al club londinese, il laterale mancino spagnolo avrebbe già fatto sapere ai dirigenti della società di voler cambiare aria. I rapporti fra il calciatore iberico e il tecnico dei Blues, Frank Lampard, sarebbero tutt'altro che idilliaci: in questa prima fase della stagione, l'allenatore britannico ha puntato soprattutto su Azpilicueta ed Emerson Palmieri, relegando l'ex Fiorentina ad un ruolo di riserva di lusso.

Fino ad ora, Alonso ha accumulato appena 11 presenze tra Premier e Champions League, e soprattutto nelle ultime sei occasioni non è rientrato nemmeno nella lista dei convocati. Dunque, inevitabile per il 29enne madrileno la richiesta di andar via al più presto, magari già a gennaio, con il sogno di poter tornare agli ordini di Antonio Conte (che l'ha avuto con sé durante la comune esperienza al Chelsea) all'Inter.

In casa Inter si starebbe guardando con una certa attenzione all'evoluzione della vicenda Marcos Alonso-Chelsea.

Il club milanese, tra le carenze in organico, ne ha indubbiamente una anche sulla fascia sinistra. Asamoah, infatti, continua ad essere alle prese con una serie di difficoltà che gli stanno impedendo di ritrovare una condizione atletica soddisfacente: a causa del persistere del problema al ginocchio sinistro, il 31enne ghanese sarà costretto a dare forfait anche nell'attesa e decisiva sfida di Champions League del 10 dicembre contro il Barcellona.

Allo stesso tempo, le prestazioni di Biraghi non starebbero convincendo affatto Conte, e da qui l'esigenza di sondare il mercato alla ricerca di una buona opportunità per la fascia sinistra.

Marcos Alonso sarebbe felice di tornare a lavorare con Conte

Nonostante sia a caccia di un esterno sinistro affidabile e di esperienza, la priorità dell'Inter per l'ormai imminente mercato di gennaio continua ad essere un nuovo centrocampista.

La società del Gruppo Suning, infatti, sarebbe disposta a fare un investimento importante solo per mettere a disposizione del tecnico un rinforzo di qualità e quantità per la linea mediana, allo scopo di fronteggiare al meglio le assenze di Sensi e Barella e la scarsità di valide alternative in rosa.

Di conseguenza, se si decidesse di piombare su Marcos Alonso già durante la finestra invernale del Calciomercato, si cercherebbe di imbastire una trattativa con il Chelsea proponendo un prestito con diritto di riscatto. Qualora la compagine britannica dovesse rifiutare quest'opzione, e se il giocatore si dicesse disponibile ad attendere il termine della stagione in corso per iniziare una nuova esperienza professionale, si attenderebbe l'estate per procedere con un acquisto a titolo definitivo.

C'è da sottolineare che l'esterno spagnolo sarebbe ben lieto di tornare agli ordini di Antonio Conte, con il quale si è espresso su ottimi livelli nel 2017 quando l'allenatore pugliese ha guidato il Chelsea alla conquista della Premier League. Dal canto suo, al tecnico nerazzurro non dispiacerebbe affatto avere fin da gennaio un calciatore pronto, esperto e che già conosce molto bene i suoi metodi di allenamento e idee tattiche, risultando fin da subito utile alla causa interista.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!