Successo a sorpresa per la Paganese che supera il più quotato Catania con il risultato di 3-1: azzurrostellati in vantaggio al 14' con Scarpa, che realizza un rigore procuratosi precedentemente per fallo di Marchese; raddoppio al 34' con Stendardo, il quale raccoglie una sponda di Caccetta, sugli sviluppi di un calcio di punizione di Capece, e di testa trafigge Furlan.

Nella ripresa gli etnei accorciano le distanze con Dall'Oglio al 50', che realizza su un calcio di punizione concesso per fallo di mano di Caccetta: da posizione molto defilata sulla sinistra, il centrocampista rossazzurro lascia partire una conclusione che beffa Baiocco sul primo palo, con la complicità della barriera.

Al 60' Guadagni fissa il risultato sul 3-1 definitivo, raccogliendo una respinta di Marchese sugli sviluppi di una punizione battuta da Capece, e al volo lascia partire una conclusione di destro che supera Furlan.

La Paganese balza all'undicesimo posto in classifica a quota 24 punti, agganciando Teramo e Vibonese, a ridosso della zona play-off; il Catania invece si ferma al sesto posto con 27 punti totalizzati e distanti ben nove lunghezze dal Potenza quinto.

Nel prossimo turno gli azzurrostellati affrontano al Viviani il Potenza, mentre i rossazzurri saranno ospiti del Teramo al Bonolis.

Tabellino Paganese-Catania

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Schiavino (89' Sbampato), Stendardo, Panariello; Mattia, Caccetta (89' Bramati), Capece, Scarpa (67' Calil), Perri; Alberti (67' Bonavolontà), Guadagni (89' Lidin). A disposizione: Scevola, Dramé, Gaeta, Diop, Carotenuto, Acampora, Musso. Allenatore: Alessandro Erra

CATANIA (4-2-3-1): Furlan; Calapai (73' Mazzarani), Silvestri, Esposito, Marchese; Bucolo (83' Sarno), Dall'Oglio (63' Lodi); Barisic, Catania (63' Di Piazza) , Biondi (63' Di Molfetta); Curiale.

A disposizione: Martinez, Noce, Rizzo, Pinto, Biagianti. Allenatore: Cristiano Lucarelli

ARBITRO: Paride Tremolada della sezione di Monza (Fontemurato-Salama)

MARCATORI: 14' rig. Scarpa,, 34' Stendardo, 50' Dall'Oglio (C), 60' Guadagni

NOTE: Ammonito Schiavino (P), Dall'Oglio (C), Silvestri (C), Mazzarani (C)

ANGOLI: 1-6

RECUPERO: 1' p.t., 5' s.t.

La cronaca del secondo tempo di Paganese-Catania

90'+6' - Termina il match al Marcello Torre: Paganese-Catania 3-1

90'+6' - Cross morbido dalla trequarti di destra di Di Molfetta per Curiale che di testa manda di poco a lato

90'+3' - Ammonito Mazzarani per proteste

90'+3' - Ci prova Bramati dalla distanza, palla ampiamente sul fondo

90' - Cinque minuti di recupero

89' - Tripla sostituzione Paganese: entrano Bramati, Lidin e Sbampato al posto di Caccetta, Guadagni e Schiavino

86' - Barisic lancia con un assist involontario Mazzarani che a tu per tu con Baiocco trova la pronta risposta dell'estemo difensore azzurrostellato: l'azione però era viziata da unaevidente posizione di fuorigioco

83' - Quinta sostituzione Catania: esce Bucolo ed entra Sarno

75' - Passaggio filtrante di Barisic per Curiale che in scivolata travolge Baiocco, il quale aveva comunque bloccato la sfera: l'estremo difensore azzurrostellato resta a terra, staff sanitario dei padroni di casa in campo per prestare soccorso

73' - Quarta sostituzione Catania: esce Calapai ed entra Mazzarani

73' - Ancora difficoltà per il Catania, che non riesce a trovare gli spiragli giusti per rendersi pericoloso

67' - Doppia sostituzione Paganese: entrano Bonavolontà e Calil al posto di Alberti e Scarpa, quest'ultimo che esce tra gli applausi del Torre

63' - Tripla sostituzione Catania: entrano Lodi, Di Molfetta e Di Piazza al posto di Dall'Oglio, Biondi e Catania

60' - TRIS DELLA PAGANESE!

Calcio di punizione di Capece dalla trequarti di sinistra, palla in area etnea, allontana Marchese: dal limite dell'area Guadagni al volo lascia partire una conclusione di destro che supera Furlan, immobile tra i pali

57' - Barisic interviene in maniera fallosa su Panariello, che resta a terra: staff sanitario degli azzurrostellati in campo

54' - Il Catania prende coraggio: gli uomini di Lucarelli si proiettano in avanti alla ricerca della rete del pareggio

50' - RETE CATANIA!

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Accorcia le distanza la formazione di Lucarelli con Dall'Oglio, che dagli sviluppi di un calcio di punizione concesso per fallo di mano di Caccetta, batte Baiocco sul primo palo: non esente da colpe la barriera, che si apre

49' - Stendardo di testa mette in angolo un cross dalla sinistra di Marchese

46' - Inizia il secondo tempo al Torre: è il Catania a giocare il primo pallone

15:31 - Squadre in campo per il secondo tempo

La cronaca del primo tempo di Paganese-Catania

45'+1' - Termina il primo tempo al Torre: Paganese-Catania 2-0

45' - Concesso un minuto di recupero

42' - OCCASIONE PER IL CATANIA!

Sugli sviluppi di un corner dalla destra, Marchese si coordina sul secondo palo e lascia partire un diagonale che viene bloccato a terra da Baiocco

36' - La risposta del Catania è tutta nella conclusione dal limite di Biondi, palla che termina ampiamente sul fondo

34' - RADDOPPIO PAGANESE! Calcio di punizione dalla trequarti di sinistra di Capece, palla sul secondo palo per la sponda di Caccetta che serve Stendardo in area, il quale di testa trafigge Furlan

27' - Traversone teso dalla destra di Barisic, palla che attraversa tutto lo specchio della porta e termina poi in fallo laterale

25' - Barisic conquista una preziosa punizione al limite dell'area: sulla battuta si presenta Curiale, che lascia partire una conclusione che termina di poco alta sopra la traversa

20' - Ammonito Schiavino per intervento falloso su Biondi: il direttore di gara aveva concesso il vantaggio, notificando il provvedimento disciplinare non appena conclusa l'azione

19' - Curiale si porta al limite dell'area azzurrostellata e da posizione defilata sulla sinistra calcia in porta: conclusione svirgolata, palla direttamente sul fondo

16' - Schiavino chiude in corner Marchese, che si era affacciato minacciosamente dalle parti di Baiocco

14' - VANTAGGIO PAGANESE!

Dagli undici metri Scarpa spiazza Furlan, che si era tuffato alla sua destra: azzurrostellati avanti

13' - RIGORE PER LA PAGANESE! Marchese atterra Scarpa con una spinta da dietro, per l'arbitro Tremolada non ci sono dubbi: è penalty per gli azzurrostellati

12' - Cross dalla destra di Guadagni murato in corner da Marchese

8' - Conclusione di Guadagni da posizione defilata sulla sinistra, respinge la difesa etnea

7' - Rientra in campo Bucolo, ristabilita la parità numerica

5' - Scontro di gioco tra Bucolo ed Alberti, ad avere la peggio è il calciatore rossazzurro, che abbandona momentaneamente il terreno di gioco

2' - Punizione dalla trequarti di destra per la Paganese, Capece alla battuta: cross teso in area, allontana la retroguardia etnea

1' - Iniziato il match al Marcello Torre: è la Paganese a giocare il primo

14:30 - Viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Marcello Torre, storico presidente della Paganese, al quale è intitolato l'impianto sportivo che ospiterà oggi il Catania, barbaramente assasinato dalla camorra l'11 dicembre del 1980: oggi infatti ricorre il 39° anniversario della sua morte.

14:29 - Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo: completo azzurro per la Paganese, divisa bianca per il Catania

Paganese-Catania, la presentazione del match

Archiviate le gare rispettivamente contro Catanzaro e Rende, è tempo di recupero in questo mercoledì 11 dicembre: la sfida in programma questo pomeriggio allo stadio Marcello Torre è Paganese-Catania, incontro valido per la tredicesima giornata di andata.

Il match fu rinviato lo scorso 3 novembre a causa dell'impraticabilità del terreno di gioco campano, in seguito alle abbondanti piogge cadute nel corso della giornata: nell'occasione l'impianto cittadino presentava scenari apocalittici, con le panchine interrate invase da acqua e il tunnel che dagli spogliatoi conduce al rettangolo verde inaccessibile.

Il direttore di gara designato all'epoca, il signor Vigile della sezione di Cosenza, alla presenza dei capitani delle due squadre, fu costretto a rinviare la sfida a data da destinarsi, con il benestare dei rispettivi tecnici Erra e Lucarelli, che approvarono la decisione del fischietto calabro tesa a salvaguardare l'incolumità dei calciatori.

Dopo quasi quaranta giorni, Paganese e Catania si ritroveranno al Torre: stavolta le condizioni meteorologiche consentiranno alle due formazioni di disputare regolarmente l'incontro. Sebbene sul salernitano si stanno abbattendo, nelle ultime ore, raffiche di vento di tramontana, che hanno reso la temperatura più fredda del solito, il cielo sul Torre è sereno e il sole riscalderà gli uomini in campo.

Prima dell'inizio del match verrà osservato un minuto di raccoglimento in memoria dello storico presidente della Paganese Marcello Torre, al quale è intitolato l'impianto sportivo che ospiterà oggi il Catania, barbaramente assasinato dalla camorra l'11 dicembre del 1980: oggi infatti ricorre il 39° anniversario della sua morte.

Paganese-Catania, lo stato di forma delle due squadre

Gli azzurrostellati sono reduci dal pareggio interno contro il Catanzaro per 1-1, nell'anticipo della diciottesima giornata: alla rete di Mattia su delizioso assist di Guadagni ha risposto Tascone, che ha raccolto un invitante cross di Di Livio, superando l'incolpevole Baiocco con un tiro angolatissimo.

La formazione di casa, in virtù anche del blitz di Caserta, con tanto di successo in rimonta contro i falchetti, hanno allontanato la zona calda della classifica, tenendo il Picerno, che attualmente occupa l'ultima posizione della griglia play-out, a quattro lunghezze di distanza.

Il Catania invece è reduce da un filotto di quattro risultati utili consecutivi: dopo il successo interno nel derby con la Sicula Leonzio di Coppa Italia, sono arrivati nell'ordine il pareggio al Massimino con la Casertana, la vittoria con il Potenza sempre nella competizione tricolore, e infine i tre punti con Rieti in trasferta e Rende in casa.

Gli etnei occupano la sesta posizione in classifica a quota 27 punti, a ben nove lunghezze di distanza dal Potenza che li precede: un successo al Torre potrebbe consentire agli uomini di Lucarelli di rosicchiare punti preziosi proprio ai lucani.

Paganese-Catania, le probabili formazioni

Erra ritrova Alberti, che rientra dopo la squalifica comminatagli dal Giudice Sportivo in seguito all'espulsione maturata a Caserta, ma è costretto a rinunciare al secondo portiere Campani, ancora ai box per un infortunio al ginocchio.

Nel 3-5-2 che il tecnico di Coperchia opporrà ai rossazzurri spazio a Baiocco tra i pali, Schiavino, Stendardo e Panariello a completare la linea difensiva; Capece centrale con Mattia e Perri esterni, Caccetta e Capece interni.

Diop e uno tra Guadagni e Alberti in avanti.

Risponde Lucarelli con un modulo speculare che vede Furlan tra i pali, Esposito, Silvestri e Biagianti a comporre la retroguardia etnea; Pinto, Mazzarani, Rizzo, Biondi e Calapai sulla mediana. Curiale e Catania tandem offensivo.

Dirige l'incontro il signor Paride Tremolada della sezione di Monza, coadiuvato dagli assistenti Domenico Fontemurato della sezione di Roma 2 e Amir Salama della sezione di Ostia Lido.

Le probabili formazioni di Paganese-Catania:

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Schiavino, Stendardo, Panariello; Mattia, Caccetta, Capece, Gaeta, Perri; Diop, Alberti.

A disposizione: Scevola, Drame, Lidin, Musso, Carotenuto, Acampora, Bramati, Bonovolontà, Calil, Guadagni, Scarpa. Allenatore: Erra

CATANIA (3-5-2): Furlan; Esposito, Silvestri, Biagianti; Pinto, Mazzarani, Rizzo, Biondi, Calapai; Curiale, Catania. A disposizione: Martinez, Pino, Noce, Marchese, Lodi, Llama, Di Piazza, Barisic, Sarno, Di Molfetta, Rossetti, Bucolo, Dall'Oglio. Allenatore: Lucarelli

Segui la nostra pagina Facebook!