Le sirene cantano ma il Parma cerca di non ascoltarle. Il Calciomercato dei gialloblu a gennaio sarà decisamente complicato perché la ottime prestazioni in campo dei gioielli ducali non stanno passando inosservate. Il Direttore Sportivo Faggiano fa il pompiere cercando di spegnere ogni possibile voce sul nascere. Non è facile ma è necessario farlo perché la squadra di D’Aversa, impegnata oggi a Napoli, è settima in classifica e sta facendo una grande stagione. Nessun elemento esterno deve destabilizzare un gruppo che vola e che continuando così potrebbe provare ad agganciare il treno che porta in Europa.

L’esempio da seguire è forse Kulusevski, gioiellino che in pochi mesi ha conquistato tutti in Emilia entrando così nel mirino dei grandi club. Un corteggiamento che però non sta distraendo il giocatore sempre più leader tecnico della squadra. Anzi, forse, da quando i rumors hanno iniziato a farsi pressanti il ragazzo ha aumentato il suo livello di prestazione. Un comportamento serio e professionale che non è la normalità per i giovani del calcio di oggi.

Calciomercato Parma: United e Arsenal su Kulusevski, Faggiano lo ‘blinda’

Il problema è che più Kulusevski gioca bene, più il Parma si trova costretto ad allontanare le pretendenti. L’Inter è la squadra più interessata, Marotta è stato tra i primi ad accorgersi del talento dell’attaccante e vorrebbe regalarlo a Conte già a gennaio. Negli ultimi giorni però dalle parti del Tardini sono stati avvistati gli osservati di Manchester United e Arsenal, stregate da ragazzo cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta.

Secondo i rumors in arrivo dall’Inghilterra proprio la tanta concorrenza ha fatto lievitare il prezzo del giocatore a 50 milioni di euro. Una cifra altissima a cui forse Percassi, presidente del club atalantino che detiene il cartellino del baby fenomeno, sta facendo un pensierino ma di sicuro non per gennaio.

D’altronde, se da Bergamo non sembrano aver fretta di cedere il ragazzo, a Parma sono addirittura più netti.

Il Direttore Sportivo Faggiano ripete sempre che Kulusevski a gennaio non partirà e sulla stessa lunghezza d’onda è D’Aversa. La corsa al calciatore ducale potrebbe così entrare nel vivo da luglio in poi, e questo sarebbe sicuramente un bene per l’astro nascente gialloblu che in Emilia può continuare a giocare e crescere con continuità e tranquillità.

L’Inter vuole anche Darmian, il Parma non ci sta

Chiusa la questione Kulusevski, il Parma deve però difendersi da altri attacchi. Nelle ultime ore sembra proprio che la caccia al laterale sinistro dell’Inter abbia come obiettivo Matteo Darmian. Tornato in Italia dopo la non brillante esperienza al Manchetser United, il terzino è una delle colonne della difesa gialloblu.

I nerazzurri credono fortemente nelle sue qualità e già in estate lo volevano per dare il cambio ad un Asamoah sempre più acciaccato. L’ex Juve continua nel suo calvario e Conte gradirebbe lavorare di nuovo con Darmian che ha avuto in Nazionale. Il rapporto tra i due è buono ma convincere Faggiano a sedersi al tavolo delle trattative non sarà facile.

La prima idea dell’Inter è quella di inserire nella trattativa Dimarco che ha lasciato un buon ricordo in gialloblu. Difficile però che questa possa essere una strada praticabile, anche perché l’idea di Faggiano è sempre quella di non cedere nessuno dei big a gennaio.

Per fortuna del Ds, Marotta vede Darmian come un’alternativa low costa a Marcos Alonso del Chelsea. Se il laterale che non gioca con Lampard dovesse trasferirsi a Milano, il capitolo Damiran si chiuderebbe con buona pace del Parma che vuole blindare i suoi gioielli e allontanarli dalle trattative di calciomercato.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!