Il Parma vola ma la situazione infortunati continua a preoccupare Roberto D’Aversa. Per la gara con il Torino sono quasi sicuri i forfait di Darmian e Kucka, senza contare che in Piemonte mancherà anche l’allenatore, squalificato. Oggi a Collecchio prima seduta di allenamento, a porte chiuse, per iniziare a preparare l’ennesima tappa del viaggio verso l’Europa, un sogno diventato sempre più raggiungibile con il passare del tempo. La vittoria di misura sul Sassuolo ha fatto dimenticare il ko interno, con tante polemiche, contro la Lazio e ha lanciato i crociati al sesto posto, condiviso con Milan e Verona.

La prossima gara di Serie A, come detto, sarà la trasferta di Torino contro una compagine in grande difficoltà e reduce da cinque sconfitte di fila. Il cambio Mazzarri-Longo in panchina non ha sortito gli effetti sperati e i granata ora rischiano seriamente di essere risucchiati in zona retrocessione. Punti importanti in palio quindi per entrambe le formazioni, con i Ducali che sperano di recuperare almeno una pedina.

Parma: Kucka e Darmian assenti, speranza Kulusevski

Si tratta di Kulusevski, gioiellino che il Parma nelle ultime gare non ha potuto utilizzare a causa di un problema muscolare.

Il promesso sposo della Juventus è sceso in campo per l’ultimo spezzone della gara con la Lazio per poi fermarsi di nuovo e saltare il Sassuolo. Fin da oggi le sue condizioni verranno monitorate dallo staff medico, ma ci sono speranze di recupero visto che per tutta la scorsa settimana lo svedese si è allenato, anche se lontano dal gruppo.

Molto improbabile invece che possa esserci Juraj Kucka, trascinatore degli emiliani in questa stagione.

Il centrocampista ha accusato un infortunio muscolare alla fine della scorsa settimana, gli esami hanno escluso lesioni ma la prudenza è d’obbligo.L’ultimo ad aggiungersi alla lunga lista degli infortunati del Parma è stato Matteo Darmian. Il terzino è uscito anzitempo nella partita con il Sassuolo a causa di problemi ai tendini. Per lui una settimana, al massimo dieci giorni di stop, e poi rientro in campo; salterà il Torino ma dovrebbe esserci la domenica successiva con la SPAL.

Parma: da Sepe a Barillà, il punto sugli altri infortunati

Tempi più lunghi, invece, per gli altri infortunati del Parma. Tra le tante notizie una fa ben sperare, il portiere titolare Sepe non dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico per ridurre la lesione muscolare all’adduttore. Il programma di riabilitazione è comunque abbastanza lungo, il ritorno in campo dovrebbe avvenire non prima di metà marzo. Tempi di recupero simili anche per il centrocampista Barillà, che la settimana scorsa si è sottoposto ad una visita specialistica per la tendinopatia ai flessori che lo tiene fermo da qualche tempo.

Per lui ancora due settimane di lavoro lontano dal campo, poi nuovi test per capire come procede la situazione.

Sempre a centrocampo sta per finire il periodo ai box per Scozzarella, reduce da una lesione al retto muscolare. Se tutto andrà secondo i piani a fine febbraio potrà tornare in campo e aiutare i compagni nella lotta per l’Europa. Per concludere non ci sono grosse novità su Roberto Inglese, il più sfortunato dei giocatori emiliani di questa stagione. Dopo i tre mesi fuori dal campo a causa di una caviglia in disordine, l'attaccante a gennaio è stato operato per una lesione miotendinea ai flessori.

Il suo programma di recupero procede secondo i piani con la riabilitazione post operatoria, ma per rivederlo in campo ci vorrà tempo, probabilmente bisognerà aspettare la prossima stagione.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!