L'unico acquisto effettuato dalla Juventus nel Calciomercato invernale è stato quello del centrocampista offensivo Dejan Kulusevski. Il classe 2000, che era di proprietà dell'Atalanta, come è noto rimarrà in prestito al Parma fino a giugno e sarà a disposizione di Maurizio Sarri dalla prossima stagione. Dal mese di gennaio però il nazionale svedese sta avendo diversi problemi fisici: dapprima la lesione muscolare all’ileopsoas sinistro che lo ha tenuto fermo qualche giorno, poi è arrivato in questi giorni l'ennesimo stop.

Attualmente lo svedese soffre di una sindrome retto-adduttoria di cui ancora non si conoscono i tempi di recupero.

Generalmente questa tipologia di problematica porta alla pubalgia, rappresenta infatti una sorta d'infiammazione del pube che potrebbe dipendere da un sovraccarico di allenamento.

Sindrome retto-adduttoria per il bianconero in prestito al Parma

Un problema, quello rimediato da Kulusevski, che sia il Parma che la Juventus sperano possa risolversi presto. Di certo andrà tenuto sotto controllo in maniera approfondita per evitare che possa degenerare in una pubalgia di vario grado. Nel match contro il Sassuolo il tecnico del Parma non potrà contare neanche neanche su Kucka mentre potrebbe essere reintegrato e schierato titolare il centrocampista offensivo ivoriano Gervinho (quest'ultimo di recente è stato vicino al trasferimento in Qatar). Tornando a Kulusevski, la sua prima parte di stagione è stato sicuramente importante a tal punto da attirare l'attenzione di una società di vertice come la Juventus.

Quest'ultima per acquistarlo ha dovuto battere la concorrenza dell'Inter investendo circa 40 milioni di euro per il centrocampista offensivo svedese.

La stagione di Kulusevski

Dejan Kulusevski compirà il 25 aprile 20 anni ma è già ritenuto uno dei giovani più forti a livello europeo. Il nuovo acquisto della Juventus ha già all'attivo 1 presenza con la nazionale svedese (il 19 novembre 2019) ed è probabile possa far parte della spedizione che si giocherà l'Europeo 2020 in estate.

In questa stagione ha disputato 22 partite in Serie A con 5 gol all'attivo e soprattutto 7 assist. In Coppa Italia invece ha raccolto 3 presenze senza realizzare gol. Giocatore duttile di centrocampo, può essere schierato sia da mezzala che da trequartista centrale del 4-3-1-2. Il tecnico toscano dalla prossima stagione avrà un jolly da valorizzare alla grande nella sua Juventus.

Proprio Maurizio Sarri in questa stagione sta utilizzando moltissimo sia il 4-3-1-2 che il 4-3-3 e il centrocampista offensivo svedese potrà quindi integrarsi molto bene con il modo di giocare del tecnico toscano.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!