Domenica 8 marzo sarà finalmente Juve-Inter. Il match più atteso della stagione di Serie A si disputerà all'Allianz Stadium di Torino domani sera alle 20:45, ma a porte chiuse, per l'emergenza sanitaria che sta coinvolgendo il Paese.

I 173 precedenti della sfida sono a vantaggio della Juventus, con 83 vittorie contro le 46 dei nerazzurri, 44 invece i pareggi. L'ultima vittoria dell'Inter in casa dei bianconeri risale al 2012 quando sulla panchina dei milanesi sedeva Stramaccioni. L'Inter in quell'occasione vinse 3-1 con doppietta di Milito e gol finale di Palacio. Invece l'ultima sconfitta bianconera è datata 2016 per 2-1 in casa dell'Inter.

Il match programmato per il 1° marzo era stato prima rinviato a maggio e poi posticipato a domani sera a porte chiuse. Quella di domenica sarà la prima sfida senza spettatori all'Allianz Stadium. La Juve si presenta come seconda in classifica a 2 punti dalla Lazio, che ha però disputato un match in più. L'Inter invece arriva da terza con due partite giocate in meno rispetto ai biancocelesti e una in meno rispetto ai bianconeri. Nell'ultima gara disputata in Serie A la Juve ha battuto la Spal per 2-1, l'Inter, che non scende in campo dal 17 febbraio, è reduce dalla sconfitta contro la Lazio.

Le ultime sulla Juve: ballottaggio in difesa tra Chiellini e De Ligt e fra Cuadrado e Higuain in attacco

Ultimi dubbi di formazione per Maurizio Sarri prima del big match di Torino. Due nodi da sciogliere, uno in difesa e l'altro in attacco.

A sorpresa potrebbe partire titolare Giorgio Chiellini, il capitano bianconero è tornato a lavorare in gruppo e le sue condizioni sembrano migliorare.

E' previsto il ballottaggio con De Ligt, che sarà sciolto solo negli ultimi minuti prima del fischio d'inizio.

Il secondo dubbio di formazione riguarda invece l'attacco: accanto all'inamovibile Cristiano Ronaldo, ci sarà sicuramente Dybala. La terza pedina sarà decisa dal ballottaggio tra Cuadrado e Higuain.

Novità video - Juve-Inter, il derby d'Italia di Sarri e Conte
Clicca per vedere

Le ultime sull'Inter: Brozovic uomo-chiave e rientra anche Handanovic

L'Inter si prepara duramente ad Appiano Gentile ed è pronta a tornare sul terreno di gioco dove manca, in Serie A, dalla sfida contro la Lazio del 17 febbraio. I nerazzurri hanno visto rinviare le due sfide contro la Sampdoria del 23 febbraio e quella contro la Juve del 1° marzo. L'ultima partita giocata dai nerazzurri risale alla sfida di Europa League contro il Ludogorets il 27 febbraio, agevolata anche dal risultato di andata. Molti giocatori sono stati tenuti in panchina e forse potrebbero risultare troppo rilassati dopo quasi un mese di stop. Nella sfida contro la Juve, Conte si affida al suo uomo-chiave: Brozovic. Il croato è l'arma in più dell'Inter, utilizzato per legare difesa e centrocampo e per ripartire palla al piede.

Un fastidio alla caviglia contro il Lecce lo ha tenuto in panchina per diverse giornate ed è stato chiamato in campo a partita in corso nei successivi match. Adesso è pronto a tornare nel suo ruolo. Un gradito ritorno per i nerazzurri è quello di Handanovic, il capitano è rimasto fermo per un mese e mezzo a causa di una contusione alla mano sinistra. Contro la Juventus riprenderà il suo posto da titolare. Nessun dubbio, invece, per l'attacco: confermata la coppia Lukaku-Lautaro.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!