La Juventus si sta preparando per ripartire dopo lo stop dei campionati imposto dall'emergenza sanitaria. Il club bianconero, in questo periodo, ha pensato soprattutto alla salute dei suoi atleti e la ripresa verrà fissata solo quando l'emergenza sanitaria migliorerà. Per questo motivo, la società torinese non ancora stabilito una data precisa per la ripresa degli allenamenti. .

I nove giocatori della Juventus che attualmente sono all'estero (Cristiano Ronaldo, Gonzalo Higuain, Sami Khedira, Miralem Pjanic, Alex Sandro, Danilo, Douglas Costa, Wojciech Szczesny e Adrien Rabiot) dovrebbero rientrare a Torino entro la fine della prossima settimana.

Infatti, essi dovranno stare in isolamento per altri quattordici giorni e solo al termine di questo periodo potranno riunirsi ai compagni. Alla ripresa, però, i giocatori della Juventus dovranno rispettare le regole di sicurezza che imporrà il club. La società bianconera, però, può contare su strutture di altissimo livello come il JHotel e questo potrà sicuramente facilitare la ripresa delle attività.

La Juventus ha strutture all'avanguardia

La Juventus, quando fisserà la ripresa degli allenamenti, dovrà far seguire ai suoi giocatori delle regole ben precise per evitare ogni tipo di rischio di rischio. I bianconeri, però, hanno un grande vantaggio, infatti, accanto al loro centro sportivo sorge il JHotel.

La struttura alberghiera ha un'ala intera a disposizione della squadra che è collegata ai campi della Continassa tramite un tunnel sotterraneo. Dunque, i giocatori quando termineranno gli allenamenti potranno raggiungere direttamente le loro camere all’interno del JHotel e potranno fare la doccia nella propria stanza.

Questo permetterà alla squadra di non creare sovraffollamenti.

La Juventus aspetta l'esito del tampone di Dybala, Rugani e Matuidi

Nelle scorse settimane, la Juventus ha dovuto fare direttamente i conti l'emergenza sanitaria, visto che tre dei suoi giocatori - Paulo Dybala, Daniele Rugani e Blaise Matuidi - sono risultati positivi e quindi sono in isolamento.

I tre giocatori bianconeri stanno bene e solo il numero 10 juventino ha accusato dei sintomi un po' più forti. Adesso comunque anche Dybala sta meglio ed è in attesa dell'esito del nuovo tampone. L'argentino potrà considerarsi guarito solo quando risulterà negativo ai due test che dovrà svolgere nel giro di 24 ore. Anche Matuidi e Rugani sono in attesa degli esiti dei tamponi per capire se sono completamente guariti. Inoltre, i tre giocatori bianconeri dovranno essere monitorati per due settimane, solo dopo aver effettuato tutti i test del caso potranno poi riaggregarsi ai compagni.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!