In questi giorni, le istituzioni del calcio sono al lavoro per capire come estendere alcune scadenze contrattuali fissate al 30 giugno. Spettatrice interessata di questa situazione è la Juventus. Infatti, il club bianconero lo scorso gennaio aveva acquistato Dejan Kulusevski dall'Atalanta e aveva deciso di lasciarlo in prestito al Parma fino al termine della stagione. Ovviamente l'emergenza Coronavirus ha cambiato le carte in tavola e con lo stop del campionato certi accordi dovranno essere rivisti. Perciò se la Serie A ripartirà bisognerà capire come si procederà proprio con i prestiti. Al momento, non è ancora stata indicata una linea precisa e una delle ipotesi è che i giocatori in prestito come Kulusevski al 1º luglio potrebbero tornare ai club di appartenenza.

Dunque, il ragazzo classe 2000 tra qualche settimana potrebbe tornare alla Juventus.

La Juventus deve capire come evolverà la situazione di Kulusevski

Nelle prossime settimane, la Juventus capirà quale sarà il futuro immediato di Kulusevski. Infatti, lo svedese sarà in prestito al Parma fino al 30 giugno e non è da escludere che al 1º di luglio possa tornare a Torino. A quel punto, però, i bianconeri non potrebbero utilizzare Kulusevski visto che la stagione 2019/2020 dovrà ancora concludersi. Dunque, il ragazzo classe 2000 potrebbe essere a disposizione di Maurizio Sarri solo a partire dal 1º settembre, ovvero la data indicata dalla FIGC per la partenza della stagione 2020/2021. Non è però da escludere che Kulusevski possa restare al Parma fino al 31 agosto.

Infatti, Juventus, Atalanta, Parma e lo stesso giocatore dovrebbero trovare un accordo per estendere il prestito fino a fine agosto. Kulusevski dovrebbe rinnovare il suo contratto con l'Atalanta per alcuni mesi e poi la Juventus potrebbe decidere di prolungare il prestito del ragazzo fino a fine agosto.

Adesso non resta che attendere di capire quali saranno le linee guida imposte della federazione in merito alle scadenze dei prestiti e poi si capirà quale potrà essere il futuro di Kulusevski.

Le ipotetiche date del calciomercato

La stagione 2019/2020 in Italia si dovrebbe concludere il 31 agosto come ha confermato la FIGC nella giornata di ieri mercoledì 20 maggio.

Durante il consiglio federale è stata fissata anche la data del 1º settembre per la partenza dell'annata calcistica 2020/2021. Inoltre, i vertici del calcio hanno anche iniziato a parlare del Calciomercato che verrà. Al momento, in merito a questo argomento non ci sono grandi certezze. L'ipotesi al vaglio prevederebbe l'inizio del mercato al 1º settembre, mentre la fine delle contrattazioni dovrebbe avvenire per il 2 ottobre. Dunque, sarebbe una finestra di mercato di appena un mese, ma i club nei mesi di giugno, luglio e agosto potrebbero siglare dei pre contratti che poi verrebbero resi effettivi a partire dal 1º settembre.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!