Domani, 19 luglio, allo stadio Olimpico si giocherà uno dei match più interessanti della 34ª giornata di Serie A tra Roma e Inter. In occasione di questa sfida, però, le due società potrebbero approfittarne per discutere di mercato. Sarebbero due, in particolare, i giocatori nel mirino della squadra di Antonio Conte: Edin Dzeko (già cercato a lungo la scorsa stagione) e Nicolò Zaniolo.

L'Inter punta Dzeko e Zaniolo

Non è un periodo semplice in casa Roma dal punto di vista societario. Il patron James Pallotta ha rinviato l'aumento di capitale, e nella prossima sessione di Calciomercato potrebbero essere effettuati dei sacrifici importanti per sistemare i conti in rosso.

Uno dei candidati a lasciare la formazione capitolina è il capitano Edin Dzeko che ha un contratto piuttosto oneroso da oltre sei milioni di euro a stagione. Il ritocco dell'ingaggio è giunto proprio la scorsa estate per respingere gli assalti dell'Inter che, però, non sembra aver perso di vista il centravanti bosniaco.

I nerazzurri, infatti, lo vorrebbero sia per far rifiatare Romelu Lukaku sia per giocare insieme al belga. Un ritorno di fiamma per un giocatore che piace molto al tecnico Antonio Conte.

Dzeko non sarebbe l'unico calciatore della Roma che piace all'Inter. Il club meneghino, infatti, sarebbe solleticato all'idea di un ritorno di Nicolò Zaniolo. Il giovane centrocampista è stato ceduto nell'estate del 2018 per arrivare a Radja Nainggolan, con una valutazione di cinque milioni di euro e una percentuale del 15% nel caso di una conseguente cessione.

Questo dettaglio potrebbe favorire Ausilio e Marotta nella corsa al classe 1999 che piace molto anche alla Juventus.

La probabile trattativa

La Roma sarebbe disposta a discutere delle cessioni di Dzeko e Zaniolo per due motivi differenti. L'attaccante ha ormai 34 anni e ha un ingaggio che grava sul bilancio dei giallorossi.

Il centrocampista, invece, ha una migliore quotazione di mercato e un suo addio potrebbe sistemare i conti. I capitolini, comunque, non accetterebbero proposte inferiori ai 70-75 milioni di euro complessivi. Una cifra importante che però non spaventerebbe l'Inter che vorrebbe inserire delle contropartite tecniche per abbassare l'esborso economico.

Il primo nome sarebbe quello di Radja Nainggolan, rimasto legato all'ambiente romano e che non ha mai negato che gli piacerebbe tornare nella capitale in futuro. Il secondo, invece, potrebbe essere uno tra Matìas Vecino e Andrea Pinamonti, quest'ultimo attualmente in forza al Genoa e su cui l'Inter ha un diritto di recompra da 19 milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!