La permanenza di Maurizio Sarri alla Juventus sarebbe a rischio. A rivelarlo è il Corriere della Sera che parla di un possibile addio del tecnico toscano anche in caso di vittoria del campionato. Sarri infatti non sarebbe entrato in sintonia con lo spogliatoio ed il black out avuto contro il Milan (da 0 a 2 a 4 a 2 per i rossoneri) dimostrerebbe come il toscano non riesca a motivare nella maniera giusta i suoi giocatori alle prime difficoltà. Emblematico anche l'incitamento di Sarri dopo aver subito la rimonta, ha infatti invitato i suoi giocatori a metterci grinta e volontà per cercare di recuperare il risultato.

Secondo il Corriere della Sera, il problema principale del tecnico toscano è quello di non saper essere incisivo nei momenti importanti della stagione. Evidente il riferimento alla Supercoppa italiana e alla Coppa Italia, con la Juventus che ha perso rispettivamente contro Lazio e Napoli. Vincere con il Milan avrebbe significato portarsi a +10 sulla Lazio e di conseguenza avrebbe chiuso virtualmente il campionato.

La Juventus potrebbe esonerare Sarri anche in caso di vittoria del campionato

La conquista dello scudetto quindi potrebbe non essere sufficiente a Maurizio Sarri per rimanere alla guida della Juventus anche la prossima stagione. Incompatibilità con il gruppo e poco cinismo nei momenti importanti della stagione potrebbero quindi portare la società bianconera a valutare un altro profilo per la panchina in vista della prossima stagione.

In questa parte della stagione saranno quindi fondamentali i singoli, come è già successo a Marassi contro il Genoa. Le assenze di De Ligt e di Dybala contro il Milan sono inevitabilmente pesate, soprattutto quella dell'olandese in quanto sia Bonucci che Rugani hanno dimostrato di essere in difficoltà senza un top player al loro fianco.

Sarri soddisfatto dei primi 60 minuti contro il Milan

Maurizio Sarri, nel post partita di Milan-Juventus, ha elogiato l'importante prestazione della sua squadra nei primi 60 minuti. Il tecnico toscano l'ha definita una 'prestazione mondiale' quella offerta dai bianconeri, che poi hanno clamorosamente subito un black out dopo il rigore sanzionato a Bonucci per fallo di mano.

Come scrive il Corriere della Sera, però, gli schemi non contano più, sarà importante far rendere al massimo i suoi giocatori. Il futuro di Sarri potrebbe passare soprattutto dai risultati in Champions League. Solo la massima competizione europea darà la dimensione del nuovo progetto di Maurizio Sarri. La Juventus sarà impegnata negli ottavi di ritorno di Champions League contro il Lione. In caso di passaggio del turno, i bianconeri andranno a giocarsi la conquista della competizione nella Final Eight a Lisbona.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!