L'Inter si prepara a giocare al "raddoppio" con il Chelsea. La società del Gruppo Suning starebbe pensando di mettere sul piatto 30 milioni di euro per portare a Milano due giocatori dei Blues, ovvero il terzino sinistro Emerson Palmieri e l'attaccante Olivier Giroud. I nerazzurri, dopo aver sistemato la fascia destra per la prossima stagione con l'acquisto di Hakimi dal Real Madrid, si starebbero concentrando adesso sull'obiettivo esterno di sinistra. Il club milanese avrebbe rotto gli indugi e avrebbe contattato il Chelsea per convincerlo a cedere Emerson Palmieri.

Il giocatore italo-brasiliano è ormai da tempo in rotta di collisione con l'allenatore della squadra londinese, Frank Lampard, e sarebbe lieto di cambiare aria.

Avrebbe già dato il suo consenso ad un eventuale trasferimento all'Inter, soprattutto perché avrebbe piacere di essere nuovamente agli ordini di Antonio Conte con il quale, nel periodo in cui il tecnico pugliese è stato sulla panchina del Chelsea, ha avuto un ottimo rendimento. Inizialmente l'amministratore delegato interista Beppe Marotta avrebbe presentato un'offerta da 20 milioni di euro per l'ex Roma, ma sarebbe stata rispedita al mittente da Stamford Bridge perché considerata troppo bassa.

Il sodalizio britannico, infatti, valuta il suo terzino sinistro almeno 30 milioni di euro. Secondo Tuttosport, in casa Inter non avrebbero alcuna intenzione di arrendersi così facilmente, e si starebbero preparando a "raddoppiare", puntando su una strategia di mercato che coinvolgerebbe non solo Emerson Palmieri ma anche un vecchio obiettivo della società meneghina, ovvero il bomber francese Olivier Giroud.

Inter: si riaccende l'interesse per Olivier Giroud

Qualche mese fa, esattamente durante il mercato di gennaio, sembrava tutto fatto per il passaggio di Olivier Giroud dal Chelsea all'Inter. Il giocatore aveva anche raggiunto l'intesa con il club lombardo, ma alla fine l'affare era saltato per il mancato l'accordo tra le società. In un secondo momento era anche arrivato il rinnovo di contratto del campione del mondo 2018 con i Blues: i nerazzurri si erano rassegnati all'idea di non poterlo più portare a Milano.

La situazione però sarebbe cambiata in questi ultimi giorni. In vista della prossima stagione, l'Inter è alla ricerca di un centravanti d'esperienza che possa fungere da vice-Lukaku per dare respiro all'attaccante belga quando ci saranno diverse partite ravvicinate. Per un attimo era circolata una voce relativa all'ex Juventus Mandzukic, ma pare che il croato non esalti particolarmente Antonio Conte.

La strada che porta a Cavani sembra in salita soprattutto per il ricco ingaggio percepito dal Matador. Di conseguenza, a Viale della Liberazione sarebbe tornato in auge il profilo di Giroud che, avendo adesso un contratto in scadenza nel 2021, ovviamente non può essere prelevato a parametro zero.

L'Inter, già in contatto con il Chelsea per Emerson Palmieri, vorrebbe a questo punto mettere a segno una "doppietta" di mercato. Sarebbe disposta a venire incontro alla richiesta dei londinesi di 30 milioni di euro per l'esterno sinistro, aggiungendo nell'affare anche il cartellino di Giroud. Quest'ultimo, del resto, difficilmente troverà spazio nella formazione titolare di Lampard per la stagione 2020/2021, poiché il club di Abramovich ha già acquistato Timo Werner dal Lipsia.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!