Questo sabato 1° agosto si giocherà il big match della trentottesima giornata di Serie A tra Atalanta e Inter. In palio c'è il secondo posto in classifica, visto che si affrontano rispettivamente la terza e la seconda in classifica, separate da un solo punto. Seconda piazza che potrebbe garantire nelle casse del club 10 milioni di euro in più rispetto al terzo o al quarto posto. Per l'occasione le due società potrebbero anche parlare di mercato, visto che ci sarebbero diversi discorsi in sospeso. Uno dei nomi che sarebbe sul tavolo è quello del centravanti colombiano, Duvan Zapata.

Idea Zapata per l'attacco

Uno dei reparti che l'Inter rinforzerà nella prossima sessione di Calciomercato è quello d'attacco. L'unico sicuro di restare è Romelu Lukaku, arrivato l'estate scorsa dal Manchester United per 65 milioni di euro più bonus, ma anche Lautaro Martinez viaggia verso la riconferma. C'è incertezza, invece, per quanto riguarda il futuro di Alexis Sanchez, per cui si sta discutendo con il Manchester United per l'acquisto a titolo definitivo, mentre andrà via Sebastiano Esposito, che sarà ceduto per permettergli di giocare con maggiore continuità e con meno pressioni.

Proprio per questo i nerazzurri sarebbero alla ricerca di un centravanti che possa far rifiatare Lukaku e, allo stesso tempo, giocare insieme con il centravanti belga.

Il club meneghino avrebbe messo gli occhi nuovamente su Duvan Zapata, che già lo scorso anno era stato seguito quando erano sorte delle complicazioni per arrivare a Lukaku. Anche in questa stagione il centravanti colombiano ha sfiorato quota venti reti nonostante un grave infortunio muscolare che lo ha tenuto ai box da ottobre a dicembre.

In 27 presenze il classe 1991 ha messo a segno 18 reti e collezionato sette assist. Le due caratteristiche sono molto simili a quelle dell'attaccante dell'Inter, dato che fa della forza fisica il proprio punto di forza.

La possibile richiesta dell'Atalanta

L'Atalanta a suo tempo ha fatto un investimento importante per acquistare Duvan Zapata.

I bergamaschi, infatti, per prelevarlo dalla Sampdoria hanno versato nelle casse blucerchiate quasi 30 milioni di euro, rendendolo l'acquisto più costoso della loro storia. Il suo valore si è quantomeno raddoppiato. La Dea valuta il proprio attaccante oltre 50 milioni di euro ma la cifra non sembra spaventare l'Inter, che potrebbe provare ad inserire nella trattativa un paio di contropartite tecniche per abbassare notevolmente l'esborso economico. I nomi sul piatto sarebbero quelli di Roberto Gagliardini e Sebastiano Esposito, con l'Inter che vorrebbe riservarsi un diritto di recompra su quest'ultimo, così come fatto con Pinamonti l'estate scorsa, quando è stato ceduto al Genoa.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!