L'Inter sarà una delle grandi protagoniste della prossima sessione di Calciomercato. I nerazzurri potrebbero attuare una piccola rivoluzione per assecondare le richieste del tecnico, Antonio Conte. Il reparto che potrebbe subire maggiori modifiche è il centrocampo, essendo quello che ha mostrato maggiori carenze in questa stagione, anche a causa dei tanti infortuni che hanno colpito praticamente tutti gli elementi. Uno dei giocatori che non sembrerebbe rientrare nei piani dell'allenatore e, dunque, potrebbe essere ceduto è Matìas Vecino, il quale già a gennaio era stato posto nella lista dei cedibili.

Torino su Vecino

Non è stata una stagione semplice per Matìas Vecino. Il centrocampista uruguaiano ha dovuto fare i conti con diversi problemi fisici. L'ultimo gli ha fatto terminare l'annata in anticipo visto che è finito sotto i ferri per un infortunio al ginocchio. Il giocatore sarebbe stato posto in uscita dal tecnico dell'Inter, Antonio Conte, che non vorrebbe puntare su di lui. Già a gennaio l'ex Fiorentina sembrava destinato a dire addio, ma al club nerazzurro non sono pervenute proposte per una cessione a titolo definitivo.

Le cose sembrano destinate a cambiare tra qualche settimana. Su Vecino, infatti, avrebbe messo gli occhi il Torino. I granata sono alla ricerca di un rinforzo nel reparto nevralgico del campo visto che Baselli, che si è operato al ginocchio a giugno, tornerà in campo non prima di febbraio.

L'intenzione del patron, Urbano Cairo, è quello di puntare a tornare in lotta per un piazzamento europeo dopo un'annata negativa e per questo sarebbe pronto a fare investimenti importanti per rinforzare la rosa a disposizione del nuovo allenatore, Marco Giampaolo, ufficializzato poco più di una settimana fa.

La possibile richiesta dell'Inter

L'Inter è disposta a trattare la cessione di Matìas Vecino. Come detto, il centrocampista uruguaiano è in uscita ma, così come successo a gennaio, i nerazzurri avrebbero ribadito la volontà di cedere il giocatore solamente a titolo definitivo. La valutazione dell'ex Fiorentina si aggira tra i 20 e i 25 milioni di euro ma il club meneghino avrebbe aperto ad uno scambio.

Marotta, infatti, vorrebbe chiedere al Torino il cartellino di Armando Izzo, anche lui valutato tra i 20 e i 25 milioni di euro. Uno scambio alla pari che permetterebbe alle due società di realizzare una plusvalenza importante. In questo modo l'amministratore delegato nerazzurro regalerebbe al proprio tecnico, Antonio Conte, il centrale richiesto adatto alla difesa a tre.

Il Toro, tra l'altro, con l'arrivo di Giampaolo dovrebbe cambiare modulo passando alla difesa a quattro e per questo il centrale ex Genoa potrebbe essere sacrificato più a cuor leggero rispetto allo scorso anno, quando su di lui c'era l'interesse della Roma.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!