In casa Inter continua a tenere banco il futuro di Antonio Conte. Il tecnico nerazzurro si è lasciato andare ad un lungo sfogo nel post partita contro l'Atalanta di sabato scorso, che ha chiuso il campionato. Al centro delle accuse alcuni dirigenti e, inevitabilmente, la società, rea di non aver difeso la squadra quando è stata attaccata dai media. Per questo motivo la permanenza dell'allenatore salentino non è così scontata e, come riporta La Gazetta dello Sport, servirà un summit con il presidente, Steven Zhang, e con il patron di Suning, Jindong Zhang. Incontro che andrà in scena molto probabilmente al termine dell'Europa League, con la squadra impegnata questa sera negli ottavi di finale contro il Getafe, di scena alla Veltins Arena di Gelsenkirchen.

Il diktat di Zhang

La volontà dell'Inter è quella di andare avanti con Antonio Conte. I progressi fatti dalla squadra nerazzurra in questa stagione sono notevoli e i risultati lo dimostrano, nonostante polemiche e critiche forse eccessive mosse nei suoi confronti soprattutto nelle ultime settimane. Con il successo ottenuto contro l'Atalanta per 2-0, a Bergamo, sabato scorso, infatti, il club meneghino ha chiuso al secondo posto in classifica, cosa che non accadeva dal 2011 e, soprattutto, con 82 punti, gli stessi fatti nell'anno del Triplete, ad una sola lunghezza di distacco dalla Juventus, con un gap nettamente ridotto rispetto agli oltre venti punti di distacco accumulati ogni anno da qualche stagione a questa parte.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il patron di Suning, Jindong Zhang, avrebbe dettato le condizioni affinché il matrimonio possa andare avanti. In primis non saranno ammessi altri sfoghi da parte di Conte che possano ledere l'immagine della società nerazzurra, visto che questo mette in secondo piano anche i risultati ottenuti, così come successo dopo la vittoria contro l'Atalanta.

Conte accontentato

La richiesta di Zhang Jindong è stata chiara: basta sfoghi. In cambio, però, il colosso di Nanchino è pronto ad assecondare tutte le richieste di Antonio Conte sul mercato. Per questo motivo nei prossimi giorni sulla scrivania di Suning arriveranno i nomi posti in cima alla lista dei rinforzi da parte del tecnico dell'Inter.

Una lista costosa ma la proprietà sembra disposta ad aprire ancora una volta il portafogli, così come successo lo scorso anno, per puntare a vincere, che è quello che vuole anche lo stesso Conte. Nel faccia a faccia che ci sarà a fine stagione, dunque, sarà ribadita la volontà di andare avanti insieme, ma in cambio, come detto, verrà imposto che non ci siano più sfoghi che possano mettere in cattiva luce la società. Se la cosa non andrà bene all'ex allenatore del Chelsea, l'Inter avrebbe già pronta l'alternativa che risponde al nome di Massimiliano Allegri.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!