Il presidente della Federazione calcistica polacca Zibì Boniek è stato intervistato dal Corriere della Sera. Tanti gli argomenti trattati dall'ex punta di Juventus e Roma, su tutti l'attuale emergenza sanitaria associata al calcio. Domenica ci sarà l'atteso scontro in Nations League fra Polonia e Italia a Danzica. Il massimo dirigente calcistico polacco ha dichiarato che l'obiettivo della sua nazionale è 'salvarsi' nel girone, a differenza dell'Italia che punta a vincerlo. Si è poi soffermato sulla punta della Juventus Alvaro Morata. Lo spagnolo è tornato in bianconero dopo averci giocato già nelle stagioni 2014-2015 e 2015-2016.

Proprio nei suoi primi due anni venne definito 'bello di notte' per la sua abilità nel segnare nelle partite in notturna. Tale definizione fu quella utilizzata in passato da Gianni Agnelli proprio per Boniek. A tal riguardo il presidente della federazione calcistica polacca ha dichiarato: "Morata come me? Prima bisogna vincere i trofei internazionali". Lo stesso Boniek ha aggiunto che se la Juventus vincerà dei trofei grazie ai gol di Morata, sarà ben felice di concedere allo spagnolo il soprannome 'bello di notte'.

Boniek sulle final eight di Champions League ed Europa League

Fra gli argomenti affrontati da Boniek anche la scelta della Uefa di strutturare una fase finale delle competizioni europee.

Un esperimento che trova il consenso di Boniek, basti vedere la buona riuscita delle final eight di Champions League e di Europa League nel mese di agosto. Boniek si è poi soffermato sulla scelta di aprire lo stadio di Danzica al pubblico per il 25% della capienza in occasione di Polonia-Italia di domenica 11 ottobre.

Secondo l'ex attaccante di Roma e Juventus è difficile aspettarsi diecimila spettatori per il match. La gente infatti ha ancora paura del virus ed è probabile non saranno occupati tutti i posti disponibili. Non è mancato poi un riferimento ad uno dei trascinatori del Bayern Monaco campione d'Europa, ci riferiamo a Robert Lewandowski.

Secondo Boniek il suo connazionale merita il Pallone d'Oro: "Robert lo merita e sarebbe il primo polacco a riuscirci. Non so perché hanno deciso così in questi anni".

Boniek su Milik

Zibi Boniek si è espresso evidentemente anche sulla situazione Milik-Napoli. La punta classe 1994 ha infatti rifiutato tutte le destinazioni nell'ultimo Calciomercato estivo e potrebbe liberarsi a parametro zero a giugno 2021. Proprio il presidente della federazione polacca ha dichiarato che si augura che la situazione fra il giocatore e la società campana possa risolversi quanto prima. La punta potrebbe decidere di liberarsi a zero la prossima stagione così da poter scegliere la destinazione ideale.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!