La Juventus di Pirlo dopo Kiev sembra avere una certezza: Dejan Kulusevski. Il centrocampista svedese, nonostante la giovane età, sembra essere diventato già un punto fermo della squadra bianconera. Nei quattro match fin qui disputati dalla Juventus, il classe 2000 è sempre stato schierato nell'undici titolare. Lo svedese ha mantenuto una costanza di rendimento importante, l'unica prestazione sottotono è stata probabilmente quella con la Roma allo Stadio Olimpico. In quel caso però il centrocampista offensivo era stato schierato sulla fascia destra, ruolo troppo lontano dalla porta e meno congeniale al nazionale svedese.

Come scrive Calciomercato.com, Pirlo stravede per Kulusevski, ne apprezza in qualche modo la duttilità e l'impegno che mette in campo. Anche nel match contro la Dinamo Kiev è stato decisivo, in particolar modo nel primo gol. La realizzazione di Morata è arrivata dopo che il portiere della Dinamo aveva respinto un tiro da fuori area dell'ex giocatore del Parma.

Kulusevski punto fermo: è partito sempre titolare con Pirlo

La Juventus di questo inizio stagione ha deluso in alcune partite, in particolar modo contro la Roma e contro il Crotone. Parziale giustificazione è l'età media giovane della squadra bianconera. Andrea Pirlo infatti sia nel match contro la squadra calabrese che in quello in Champions League contro la Dinamo Kiev, si è affidata a diversi giovani.

Uno di questi è Dejan Kulusevski, che sembra un titolare inamovibile per Pirlo. Lo svedese spesso viene sostituito a gara in corso ma il tecnico bianconero fatica a rinunciare alle sue qualità. Anche contro la Dinamo Kiev il classe 2000 è stato schierato seconda punta, rappresentando un supporto valido a Morata e Ramsey.

Sembra che il giocatore non abbia subito il passaggio da una società di metà classifica ad una che lotta per il campionato e per la Champions League.

La Juventus ha acquistato Kulusevski a gennaio 2020

La Juventus ha investito sul centrocampista offensivo Dejan Kulusevski durante lo scorso calciomercato estivo, lasciandolo però fino a fine stagione 2019-2020 al Parma in prestito.

40 milioni più bonus il costo del cartellino del nazionale svedese, evidente dimostrazione di come la Juventus credesse a pieno sulle potenzialità del nazionale svedese. In questo inizio di stagione è stato schierato titolare quattro partite su altrettante disputate e potrebbe essere confermato nel match di campionato contro l'Hellas Verona. Probabile però che con il recupero ottimale di Paulo Dybala e di Cristiano Ronaldo possa però sedersi in panchina. Non è escluso però che possa contendersi anche il ruolo da trequartista con Aaron Ramsey.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!