Cristiano Ronaldo non riesce più a segnare su punizione. Da quando veste bianconero un solo gol - nel derby col Torino - giunto al 43esimo tentativo; ormai è tabù. Pirlo si mostra fiducioso, convinto che 'il gol arriverà' e sottolineando come il portoghese si alleni quotidianamente, per migliorare il proprio 'score'. Dichiarazioni di circostanza a parte, è lo stesso tecnico a rimarcare quanto questo tipo di soluzione possa risultare fondamentale per indirizzare a proprio favore partite difficili da sbloccare. Un problema in più per il 'maestro', che oltre alle evidenti avversità sinora incontrate, dovrà fronteggiare quella che sembra esser diventata una maledizione; i dati, inconfutabili, rivelano come, in casa Juve, il gol da calcio piazzato manchi da 7 mesi, da quel lontano 30 luglio, quando Ronaldo sembrava avesse infranto il 'sortilegio'.

Pirlo: 'Ronaldo si sta allenando, il gol arriverà'

Il lungo 'digiuno' su punizione di Ronaldo ormai è un caso che, indirettamente, coinvolge anche la Juventus, essendone lui il tiratore designato. Nonostante ciò, Andrea Pirlo, è sicuro che a breve si sbloccherá, visti i notevoli progressi da quando il 'maestro' siede in panchina. 'Ultimamente sta calciando molto meglio', spiega l'allenatore, e se a dirlo è uno specialista come lui, i tifosi possono rimanere sereni. Quiete che sembra aver ritrovato lo stesso Cr7, a detta del tecnico, il quale, ribadisce l'importanza delle soluzioni da fermo, 'decisive per risolvere partite, quando giochi contro squadre chiuse'. Dichiarazioni a parte, le statistiche non lasciano spazio a molte interpretazioni: 0 gol da calcio piazzato, fino a questo momento.

Dato allarmante, inevitabilmente amplificato, nel corso della stagione, dalla cessione di Pjanic - esperto tiratore - unita alla nefasta annata di Dybala, i cui infortuni, hanno privato la squadra delle sue magiche traiettorie.

Cr7, primatista dei gol su punizione

Segnare per Cristiano Ronaldo non è mai stato un problema. Celebri sono le sue reti in elevazione, così come le soluzioni da fuori area, che, non di rado, hanno regalato gioie ai propri compagni.

Eppure, da diverso tempo, sembra palesare notevoli difficoltà nel trovare il gol da calcio di punizione. I numeri di Cr7, in questo senso, stridono con la sua fama da goleador, e appaiono in netta controtendenza rispetto al passato. Infatti, prima di approdare alla Juve, vantava ben 55 'timbri' da calcio piazzato, che sommati alla rete dello scorso luglio, fanno di lui il calciatore in attività più prolifico su punizione.

Eppure, statistiche alla mano, prima del gol - l'unico da fermo - del campionato passato, ben 26 volte i suoi tiri si sono infranti contro la barriera, 11 sono stati parati, mentre i restanti neppure hanno centrato lo specchio della porta.

Difficile ipotizzare le ragioni di tale insuccesso, ma conoscendo il portoghese e il suo spirito di rivalsa, non sorprenderebbe vederlo sbloccarsi già nella prossima gara. In ogni caso, il paradosso che 'investe' Il fenomeno, non sembra destabilizzare l'umore di Pirlo, che ostentando il suo solito aplomb, è già al lavoro per individuare valide contromisure a quello che è diventato, a tutti gli effetti, un tabù da sfatare.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!