Gli effetti della crisi economica dovuta all'emergenza coronavirus iniziano a pesare in maniera evidente sulle finanze delle società di Serie A. Mentre però negli altri campionati si inizia a parlare di riapertura parziale degli stadi (in particolar modo in Inghilterra), in Italia invece la situazione sanitaria dovuta all'epidemia da coronavirus non è ancora rientrata. Tutto passa dalla vaccinazione e dall'incremento delle somministrazioni. La speranza per gran parte delle società di Serie A che dalla prossima stagione possa di nuovo esserci l'affluenza negli stadi, mancata evidentemente in questa stagione ed in metà della scorsa.

Gli effetti di questi mancati ricavi da vendita biglietti (ma anche da sponsorizzazioni negli stadi) si stanno vedendo nei bilanci delle società. La situazione debitoria infatti per gran parte dei club del massimo campionato italiano è critica. La più indebitata è l'Inter, con 630 milioni di euro di debiti registrati, che sono stati rifinanziati qualche stagione da un bond emesso dalla famiglia Suning. Altro indicatore negativo è il patrimonio netto, a -36,9 milioni di euro. Il bilancio ha registrato un -102,4 milioni di euro mentre i costi superano i ricavi per circa 133 milioni di euro.

La situazione debitoria di Inter, Juventus, Roma e Milan

Non va meglio per le altre società di Serie A, anche per quelle più solide finanziariamente.

La situazione finanziaria della Juventus certifica un debito di 458 milioni di euro, il patrimonio netto è però positivo (239,2 milioni) grazie all'aumento di capitale della scorsa stagione di 300 milioni di euro. Anche la Roma rimane in una situazione difficile dal punto di vista finanziario, nonostante la recente acquisizione della società da parte della famiglia Friedkin.

Sono 552 milioni i debiti della società romana, a cui va aggiunto il debito netto (ammontante a 242,4 milioni) per un totale di 794,4 milioni di euro. Il Milan invece ha un debito più contenuto rispetto alle società prima menzionate anche se sempre negativo: 151,8 milioni di euro mentre il patrimonio netto è di 34,1 milioni di euro.

Le strategie di mercato

Sull'Inter pesa evidentemente anche la difficile situazione societaria, che nelle prossime settimane potrebbe andare incontro ad una risoluzione. Considerando le finanze di gran parte delle società di Serie A, è probabile che il calciomercato estivo possa essere caratterizzato da scambi di mercato o da acquisizioni a parametro zero. Nelle ultime settimane si parla ad esempio della Juventus, che potrebbe definire diversi scambi di mercato. I giocatori che potrebbero essere coinvolti in questa formula di trasferimento sono Dybala, Rabiot e Ramsey.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!