Continua il successo delle detrazioni fiscali 2014 su ristrutturazioni e bonus mobili ed elettrodomestici, ecco quindi una mini guida in 7 punti che tocca 7 questioni basilari per accedere alle agevolazioni fiscali per la propria casa.

Anzitutto, le detrazioni fiscali 2014 su ristrutturazioni e bonus mobili al 50% sono collegate: non si può avere il bonus mobili nel 2014 senza ristrutturazioni edilizie o interventi di manutenzione straordinaria.

Niente detrazioni su elettrodomestici e arredi, quindi, per lavori di manutenzione ordinaria.

Le detrazioni fiscali 2014 al 50%, in secondo luogo, possono essere ottenute solo ripartendo l'importo detraibile in 10 quote annuali, quindi si riuscirà a riavere la metà delle spese sostenute per ristrutturazioni, mobili ed elettrodomestici, nel corso di 10 anni.

Terzo punto: le detrazioni su ristrutturazioni non sono cumulabili con le detrazioni per il risparmio energetico al 65%, pertanto se determinati interventi possono rientrare in entrambe le tipologie di agevolazioni, si dovrà scegliere per l'una o per l'altra.

È bene chiarire che nelle detrazioni fiscali 2014 su ristrutturazioni edilizie rientrano le spese per i pannelli fotovoltaici: se si parla di pannelli volti alla produzione di energia elettrica si potrà beneficiare degli sgravi al 50%, mentre se si tratta di pannelli per la produzione di acqua calda delle detrazioni al 65%, ovvero del cosiddetto ecobonus.

Quinto punto, come beneficiare delle detrazioni del bonus mobili 2014 e delle agevolazioni per le ristrutturazioni e fotovoltaico, più nel concreto?

In entrambi i casi gli sgravi si ottengono indicando direttamente lavori e importi nella propria dichiarazione dei redditi (per esempio nel modello 730), purché, ovviamente, gli interventi realizzati siano agevolabili e si è conservata la documentazione necessaria.

Le detrazioni fiscali per elettrodomestici, mobili, arredi, valgono per qualsiasi acquisto? È bene tenere a mente che possono essere agevolati solo elettrodomestici di classe energetica A+ o superiore (per i forni A o superiore).

I mobili acquistati, inoltre, devono essere nuovi, e non valgono tende, tendaggi e altri complementi d'arredo.

Infine, dove trovare le info ufficiali sulle detrazioni fiscali 2014 per ristrutturazioni e mobili? Tutte le guide sono reperibili sul sito dell'Agenzia delle Entrate, ma noi consigliamo il sito apposito creato alcuni mesi fa, Casa.governo.it,  che raccoglie tutto il materiale utile e in cui è molto semplice navigare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto