Proteggere la propria casa è un atto di tutela nei confronti di un bene prezioso contro ogni fattore di rischio, ad esempio incendio, furto, allagamenti. A tal proposito interviene la polizza per l'assicurazione della casa, un'assicurazione molto flessibile, che si può personalizzare con clausole ad hoc, non solo per il massimale, ma anche in base ad altri fattori, senza dimenticare che il premio può variare anche se si tratta di case in affitto o di proprietà.

Assicurazione Danni

La polizza non copre solo i danni provenienti da responsabilità di tipo civile verso terzi, come avveniva in passato, ma confrontando i diversi preventivi che le assicurazioni propongono, ci si rende conto che i parametri che concorrono a creare l'assicurazione più adatta alle proprie esigenze variano molto. Il premio va a coprire di solito danni di diverso tipo provenienti da calamità naturali, ivi inclusi gli eventi atmosferici; guasti elettrici, anche dovuti a impianti non funzionanti o difettosi; incendi, allagamenti e fughe di gas; furti e atti contro l'abitazione.

Inoltre, in molti casi, sono comprese anche le spese che si renderanno necessarie per riparare ai danni o ai guasti: in questi casi si parla di coperture extra. Se si abita in una zona definita a rischio perché soggetta a calamità naturali, come terremoti, nubifragi o allagamenti, essere informati e stipulare un'assicurazione che protegga la propria abitazione è diventato di forte importanza soprattutto da maggio 2012, in quanto a partire da quel momento lo Stato Italiano ha stabilito che non si farà più carico dei possibili danni derivanti da calamità naturali.

Preventivi e verifica dei danni inclusi nelle coperture

Nel valutare i preventivi bisogna per prima cosa verificare quali danni sono inclusi e quali esclusi: il premio, quindi, può oscillare notevolmente, anche perché l'assicurazione tenderà a valutare molti aspetti, come ad esempio il tipo di abitazione, la grandezza della casa, ma anche se questa è protetta da inferriate, allarmi, vigilanza o porte blindate.

Come per ogni tipo di assicurazione, le clausole vanno attentamente vagliate, soprattutto quelle di rivalsa, cioè quelle per cui l'assicurazione può avvalersi del diritto di non pagare. In molti casi, risulta utile quindi introdurre la colpa grave tra le clausole, per tutelarsi in tutte le casistiche, come ad esempio quando il danno è provocato direttamente da colui che stipula la polizza o da un convivente.

Trasferire la polizza da una casa all'altra

Un aspetto che il cliente deve conoscere è che, dopo un'attenta valutazione da parte dell'agenzia assicurativa, la polizza può essere trasferita da una casa a un'altra in caso di spostamenti, con eventuali modifiche del premio, che, stabilito su base annuale, può essere pagato in rate mensili, oppure in un'unica soluzione.

Attenta informazione e comparazione accurata dei preventivi contribuiscono, di certo, a prendersi cura della propria abitazione, proteggendo così l'immobile e rendendo più sicura anche la vita di chi vi risiede.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto