Con l'emergenza Coronavirus che costringe le persone a passare molto tempo in casa, e di conseguenza ad utilizzare in modo intensivo le apparecchiature elettriche, bisogna trovare il modo di risparmiare, anche se è stato preannunciato un taglio sulle bollette.

Per risparmiare corrente in casa è fondamentale modificare le proprie abitudini. Spegnere le luci nelle stanze quando non sono occupate da qualcuno potrebbe non bastare a ridurre gli sprechi. È possibile ottenere di più effettuando la sostituzione delle vecchie lampadine ad incandescenza con tecnologie più nuove come le lampadine a led o a risparmio energetico.

Il risparmio di energia elettrica deriva inevitabilmente da una corretta gestione degli elettrodomestici presenti in casa.

Un utilizzo erroneo del condizionatore determina consumi da capogiro con conseguente aumento degli importi della bolletta mensile, è necessario impostare bene la temperatura per evitare di riaccenderlo per riscaldare nuovamente l’ambiente dopo poche ore; inoltre la scelta del condizionatore deve essere ispirata non solo alle marche ma anche e soprattutto in relazione alle dimensioni degli ambienti da riscaldare o raffreddare. Prendere un modello potente per riscaldare un monolocale non ha senso e determinerà costi maggiori rispetto ad un modello meno potente.

Anche i frigoriferi hanno un notevole peso nel conteggio del consumo elettrico.

Per evitare sprechi è consigliabile posizionarlo ad una distanza non inferiore a venti centimetri dal muro per garantire l’areazione ed evitare surriscaldamenti che determinano un maggiore assorbimento di corrente. Un ulteriore consiglio per abbattere i costi in bolletta è l’uso intelligente della lavatrice abbassando le temperature dei lavaggi a meno di sessanta gradi.

Sembra che un settaggio del genere determini un risparmio di oltre 3 euro mensili (prendendo come parametro la temperatura di novanta gradi).

Evitare di lasciare gli apparecchi in stand by per risparmiare

Ovviamente la regola base per risparmiare ed evitare sprechi è evitare di lasciare le apparecchiature elettriche in stand by. Lasciare il pc o il tablet così determina maggiori cicli di carica con conseguenti costi maggiori, senza considerare la maggiore usura della batteria delle macchine. Anche i caricatori lasciati inseriti nelle spine determinano un consumo, sicuramente molto basso, però a lungo andare anche questo può determinare uno spreco. In una famiglia ipotetica con figli adolescenti normalmente ogni giorno vengono utilizzati i caricatori di smartphone, pc e altro, e spesso capiterà di lasciarli inseriti nella spina dopo aver caricato il device.

Altra regola molto conosciuta è quella di avviare tutti gli elettrodomestici con un alto consumo di corrente nelle ore serali o alla mattina presto, nei giorni festivi (come ad esempio la lavatrice o la lavastoviglie): in tali periodi infatti le tariffe elettriche sono considerevolmente ridotte. Tutto ciò può determinare un notevole risparmio apprezzabile fin da subito, ormai le nostre abitazioni sono sommerse da apparecchiature elettriche o elettroniche che necessitano di corrente. Un adeguato utilizzo delle stesse accompagnato da un mutamento delle abitudini sbagliate può aiutarvi a sconfiggere le bollette salate.

Segui la pagina Abbassa Bollette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!