La notizia è stata riportata sul blog dell'azienda canadese Rim, produttrice del Blackberry, e si pone come una interessante novità che l'azienda lancia per sfidare i colossi come Microsoft, Samsung ed Apple. Dopo la ripresa registrata nell'ultimo trimestre, che ha fatto seguito ad anni bui facendo spesso balenare l'ipotesi di vendita dell'azienda, Blackberry intende lanciare sul mercato un nuovo Smartphone che, per il design, dovrebbe porsi come seria alternativa a quelli esistenti.

È Matt Young, giornalista americano, che introduce un prodotto che dovrebbe proseguire l'opera di ricollocazione dell'azienda.

Young parte con una provocazione, affermando che il 2013 è stato l'anno in cui lo smartphone è morto; nell'idea cioè che l'omologazione in quanto a design e funzionalità ha condotto al progressivo appiattimento, fino alla morte, del cellulare intelligente.

L'idea di Blackberry è quella di un rinnovamento e di una rivitalizzazione del prodotto, puntando su questa novità, unica nel suo genere: un device, cioè, dal design e dalle forme nuove. Per l'appunto, un telefono dallo schermo quadrato.

Passport, questo il nome che avrà il device, dovrà essere un punto di riferimento in fatto di ergonomia in mobilità, e non soltanto il capriccio di un'azienda che intende cercare una propria, nuova posizione, nel mercato dei dispositivi mobili.

Veniamo alle caratteristiche del prodotto. Innanzitutto partiamo dallo schermo, ovviamente touch screen quadrato, da 4,5 pollici full HD che, di fatto, proprio per le caratteristiche citate, offre in uno spazio ridotto tutta l'esperienza di navigazione e di visualizzazione di un 5 pollici.

In questo modo il dispositivo consente all'utente la visualizzazione di 60 caratteri per riga, contro i 40 della maggior parte degli smartphone in commercio.

Questo espediente, permesso dallo schermo quadrato, permette una migliore lettura degli e-book, dei documenti e della visualizzazione delle pagine web.

Sempre nell'articolo, Young individua il target cui il Passport è chiaramente destinato: ingegneri, architetti, designer, blogger ed operatori finanziari, ossia tutti coloro che hanno necessità di operare su uno spazio visivo che necessità di estensione e spazio per poter esprimere meglio le proprie potenzialità.

L'azienda precisa, in ogni caso, che, proprio per rispettare l'ergonomia complessiva del cellulare, è solo lo schermo ad essere quadrato rimanendo il complesso dell'apparecchio rettangolare come tutti gli altri dispositivi, proprio per poter essere meglio tenuto in mano.

Oltre alla foto postata sul blog che rivela la tastiera qwerty, e le informazioni fornite da Young, si sa solo che Passport sarà disponibile da settembre.