Si avvicina il Mobile World Congress 2016 di Barcellona, con alcune voci che affermano che Samsung presenterà il nuovo top di gamma in un evento dedicato qualche giorno prima del MWC.Come sappiamo dalle notizie trapelate in rete, il produttore inizialmente, dovrebbe produrre 5 milioni di esemplari del suo nuovo top di gamma 2016, di cui 3,3 milioni di Galaxy S7 Flat e 1,6 milioni per Galaxy S7 Edge. I chip adottati dal nuovo top di gamma saranno differentia seconda del mercato in cui sarà offerto.

Avremo perciòSnapdragon 820 con GPU Adreno 530, che dovrebbe essere con grande probabilità quello presente nelle versioni europea e americana; Exynos 8890 con GPU Mali-T880 che sarà montato invece sulla versione asiatica. Questi sono due ottimi chip: entrambi dai test benchmark trapelati su Antutu, hanno ottenutodue ottimi punteggi. Per quanto riguarda lo schermo avremo una risoluzione QHD e una dimensione di 5.2” per il Galaxy S7 Flat e di almeno 5.5” per Galaxy S7 Edge. Entrambi i displaymonteranno un sensoreClear Force in grado di riconoscere la sensibilità della pressione esercitata con le dita dall'utente sullo schermo.

Il dispositivo monterà una porta USB Type-C che consentirà di trasferire i dati dal PC più velocemente e ricaricare la batteria completamente in circa mezz'ora. La batteria, secondo gli ultimi rumors, nel Flat sarà un 3000 mAh mentre per il Galaxy S7 Edge un 3600 mAh. Il design non sarà innovativo: rimarrà quasi sicuramente simile a quello del Galaxy S6, secondo quanto riportato dal WallStreet Journal.

Il dispositivo avrà4GB di RAM e Android 6.0 conla memoria che tornerà espandibile tramite microSD.

Per quanto riguarda il reparto fotografico, dovrebbe montare una camera posteriore da 12.2 Mp con tecnologia Britecell e una frontale da 5Mp. Verrà inoltre introdotta la feature Vivid Foto,tecnologia similare al Live Photos di Apple che permette di scattare delle fotografie animate.

Per distinguersi dagli altri produttori di Smartphone, Samsung potrebbe inoltre introdurre uno scanner per l'iride, al posto dell'ormai diffuso sensore d'impronte digitali e ridurre il prezzo di lancio,così da rendere il dispositivo più attraente all'occhio dei consumatori e rosicchiare clienti alla concorrenza ormai divenuta elevata in questo settore.

Si parla di 699 euro per la versione Flat e 799 euro per la versione Edge.

Samsung Galaxy S7: potrebbe avere la S-Pen come i device della serie Note ?

A diffondere la notizia è stata proprio SamMobile:il colosso asiatico ha infatti depositato recentemente un brevetto presso l'Ufficio Statunitense, secondo cui sarebbe pronta a rilasciare una cover con l'alloggiamento per S-Pen.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Sarà disponibile per il prossimo top di gamma Galaxy S7? Secondo quanto contenuto all'interno del brevetto, Samsung sta lavorando ad una cover S-View con una S-Pen integrata, che permetterebbe di trasformare ildispositivo in un Note. Per rendere tuttavia funzionante la S-Pen bisogna peròdotare lo smartphone di un pannello Wacom sotto il display simile a quello montato nei device della serie Note.

Difficile prevedere se Samsung rilascerà tale cover per il nuovo top di gamma Galaxy S7, ma non sarebbe neancheimpossibile come idea: in molti amano utilizzare tale feature ma non vogliono portare in giro dispositivi con un display di dimensioni pronunciate come quello dei Note del produttore coreano.Ora da qui a dire che tale cover sarà disponibile per Galaxy S7 o una delle varianti, èimprobabilee da prendere con dovuta cautela la notizia.

Dalla lista di accessori per questo dispositivo, trapelata e pubblicata sempre da SamMobile qualche giorno fa, non si notanessun accessorio con queste caratteristiche.

Molti addetti ai lavori sembrano appoggiare più la teoria che la S-Pen rimarrà appannaggio della serie Note e questo brevetto rappresenta solo una soluzione per ottimizzare la distribuzione delle componenti hardware all'interno del phablet, spostando il pennino dall'interno della scocca alla cover del device.

Segui la nostra pagina Facebook!